Meteo Giornale » Italia

Meteo 7 giorni: CICLONE sull'Italia, SEVERO MALTEMPO con pericolo alluvione

Prossimi giorni METEO SINO AL 17 NOVEMBRE, ANALISI E PREVISIONE

L'Italia è ostaggio di un'area ciclonica in fase di ulteriore approfondimento. Un primo vortice si era formato a sud-ovest della Sardegna, ma ora il minimo di pressione più incisivo si sta scavando ...

Previsioni meteo Italia martedì 12 novembre

previsioni meteo italia

METEO SINO AL 17 NOVEMBRE, ANALISI E PREVISIONE

L'Italia è ostaggio di un'area ciclonica in fase di ulteriore approfondimento. Un primo vortice si era formato a sud-ovest della Sardegna, ma ora il minimo di pressione più incisivo si sta scavando in prossimità della Sicilia. Questa circolazione ciclonica ha dato vita ad una perturbazione che si è allungata verso il Nord e le regioni tirreniche.

Un secondo fronte, su cui dobbiamo concentrare maggiormente l'attenzione, sta aggredendo il Sud ed in particolare Sicilia e Calabria, con fenomeni temporaleschi anche molto intensi. Correnti umide meridionali vengono richiamate dal Nord Africa ad alimentare questi nuclei temporaleschi che potranno dar luogo a nubifragi con possibilità di locali alluvioni lampo.

A questo violento fronte temporalesco è associata la bassa pressione a ridosso della Sicilia, che poi tenderà a risalire lentamente verso nord, in direzione del Tirreno. Questa depressione va monitorata con attenzione, poiché potrebbe raggiungere valori di pressioni anche inferiori ai 990 hPa. Correnti sciroccali molto intense saranno causa di mareggiate importanti, specie sui versanti ionici.

CICLONE POI RINVIGORITO DA NUOVA ARIA FREDDA NORD-ATLANTICA

Il ciclone mediterraneo resterà energico ed attiva per più giorni, con rischio di maltempo anche violento soprattutto sulle regioni del Sud tra martedì e mercoledì. Il vortice non riuscirà a trovare sbocco verso levante, a causa della presenza di un anticiclone di blocco sull'Europa Orientale, ulteriore fattore che porterà il maltempo a sfogarsi, in modo eccessivo sull'Italia.

L'area depressionaria non farà a tempo ad esaurirsi che entro giovedì dovrebbe poi essere agganciata da nuovi impulsi freddi e perturbati in discesa dal Nord Atlantico. Il flusso perturbato oceanico tornerà quindi alla carica nella seconda parte della settimana, supportato da aria più fredda che darà origine ad un nuovo vortice depressionario, stavolta ad ovest dell'Italia.

Il maltempo tornerà a colpire più direttamente il Nord e le regioni centrali, con anche nevicate sulle Alpi a quote piuttosto basse. Al momento non si vede alcuno spiraglio di miglioramento, in quanto le correnti perturbate nord-atlantiche, relativamente fredde, alimenteranno una configurazione ciclonica sul bacino centro-occidentale del Mediterraneo sino almeno alla fine della settimana.

METEO MARTEDI' 12 NOVEMBRE, METEO AVVERSO SOPRATTUTTO AL SUD

L'esplosione ciclone mediterraneo, con perno tra le due Isole Maggiori, andrà ad innescare forte maltempo sulle regioni meridionali, dove si susseguiranno a più riprese temporali accompagnati da venti burrascosi. Sarà una situazione allarmante, in merito al rischio di dissesti idrogeologici e alle violente mareggiate sulle coste meridionali della Sicilia, della Calabria ionica e del Salento.

Le condizioni di maltempo investiranno anche la Sardegna orientale con rinforzo del maestrale fino a burrasca sulle coste di ponente. Piogge meno forti interesseranno anche gran parte del Centro Italia, Emilia, Triveneto e Lombardia orientale. Qualche piovasco interesserà anche il Levante Ligure, mentre il resto del Nord-Ovest godrà di ampie schiarite.

METEO ANCORA COMPROMESSO PER META' SETTIMANA

Nella giornata di mercoledì la fase acuta di maltempo inizierà ad allentare la morsa, anche se avremo instabilità diffusa con piogge sparse, più diffuse al Sud, sulle Isole Maggiori e sui versanti adriatici. Spiccata variabilità anche sul Triveneto, con piovaschi intermittenti e neve sui rilievi a partire dai 900/1000 metri.

Novità sono attese poi da giovedì, in quanto un nuovo impulso più freddo dal Nord Europa entrerà sul Mediterraneo determinerà un peggioramento che andrà a coinvolgere il Nord-Ovest, la Toscana e la Sardegna. Tornerà la neve a quote più basse sulle Alpi. Altre piogge sparse insisteranno al Centro-Sud per la vecchia depressione, con piogge e temporali soprattutto sul lato tirrenico.

VENTI TEMPESTOSI IN UN CONTESTO AUTUNNALE

A seguito dell'ulteriore approfondimento dell'area di bassa pressione tra Sardegna e Sicilia, avremo un richiamo di correnti più miti meridionali con lo scirocco tempestoso su gran parte dei bacini centro-meridionali, tranne i mari più occidentali dove i venti soffieranno di tramontana o maestrale, con anche raffiche oltre i 100 chilometri orari.

Si avranno furiose mareggiate sui tratti costieri esposti prima sui tratti ionici, poi anche sulle coste occidentale della Sardegna con onde alte fino a 6-7 metri poco al largo. Subito dopo metà settimana, l'area depressionaria verrà riagganciata dalle correnti nord-atlantiche e lo scenario tornerà a ribaltarsi, con temperature che torneranno a calare.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Altre perturbazioni caratterizzeranno con ogni probabilità l'evoluzione meteo sul finire della settimana. Si prolungherebbe dunque la fase piovosa sulle nostre regioni. L'anticiclone continuerà a rimanere defilato e affluiranno masse d'aria più fredda, con temperature che si porteranno al di sotto delle medie del periodo favorendo le prime nevicate a bassa quota.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

  • mappa notte Notte
  • mappa mattino Mattino
  • mappa pomeriggio Pomeriggio
  • mappa sera Sera
Previsioni meteo città: martedì 12 novembre
Città  Mattino Pomeriggio Sera TEMPERATURE
T. Min T. Max Anomalia Min Anomalia Max
Torino + 4.1 °C + 13.1 °C + 0.7 °C + 3.2 °C
Aosta - 0.2 °C + 6.2 °C - 0.4 °C - 3.6 °C
Genova + 9.0 °C + 13.1 °C - 0.4 °C - 2.1 °C
Milano + 8.9 °C + 14.3 °C + 3.0 °C + 3.2 °C
Bolzano + 6.0 °C + 8.8 °C + 4.9 °C - 2.0 °C
Trento + 6.7 °C + 10.3 °C + 3.9 °C + 0.3 °C
Venezia + 10.6 °C + 14.2 °C + 4.3 °C + 2.4 °C
Trieste + 10.7 °C + 13.7 °C + 3.1 °C + 1.0 °C
Bologna + 8.2 °C + 9.8 °C + 3.6 °C - 1.4 °C
Ancona + 11.3 °C + 15.6 °C + 2.3 °C + 1.4 °C
Firenze + 10.7 °C + 13.3 °C + 4.0 °C - 1.0 °C
Perugia + 7.1 °C + 13.0 °C + 0.3 °C + 0.4 °C
Roma + 13.9 °C + 17.9 °C + 5.5 °C + 2.1 °C
Napoli + 13.9 °C + 19.7 °C + 3.0 °C + 2.2 °C
L'Aquila + 8.2 °C + 13.1 °C + 4.3 °C + 1.6 °C
Campobasso + 7.2 °C + 14.8 °C + 1.1 °C + 3.3 °C
Bari + 16.5 °C + 20.7 °C + 7.0 °C + 3.5 °C
Potenza + 6.9 °C + 15.4 °C + 1.6 °C + 4.1 °C
Catanzaro + 13.4 °C + 17.9 °C + 2.7 °C + 1.1 °C
Palermo + 15.2 °C + 17.0 °C + 2.1 °C - 2.9 °C
Cagliari + 12.0 °C + 17.6 °C + 1.0 °C - 1.1 °C