Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

USA sotto incredibili tempeste di neve

immagine 1 articolo usa sotto incredibili tempeste di neve

Da giorni stiamo seguendo l'incredibile evoluzione meteo degli Stati Uniti. Abbiamo parlato dell'arrivo di un vero e proprio ciclone invernale sulle coste del Pacifico, ciclone che ha causato ingentissime nevicate in Oregon e California.

Poi abbiamo monitorato la conseguente "ciclogenesi esplosiva" non appena la struttura depressionaria è giunta nell'area delle Grandi Pianura. Ciclogenesi che nel fine settimana ha causato le ingentissime nevicate fin nella zona dei Grandi Laghi.

Meteo Stati Uniti, prima tempesta invernale sul Nord Est, attesa neve a New York

Si è trattato di vere e proprie tempeste di neve, con locali condizioni di blizzard che hanno provocato incredibili disagi (era prevedibile) al traffico stradale e aereo. Più di 1600 residenti di Black Hawk, nello Stato del South Dakota, sono tutt'ora senza elettricità.
Secondo i media americani, decine di auto sono rimaste intrappolate sotto la neve e i Vigili del Fuoco hanno dovuto lavorare alacremente per cercare di risolvere la situazione. Addirittura in alcuni casi sono stati allestiti veri e propri centri di ricovero temporanei per affrontare le situazioni di emergenza.

Diverse autostrade - molte delle quali principali - in Nebraska, South Dakota e Wyoming sono state chiuse proprio a causa delle tempeste di neve. Le autorità di Tusayan - nell'area del Grand Canyon - - hanno dichiarato lo stato di emergenza venerdì a causa della mancanza di elettricità. In alcuni punti sono caduti oltre 60 centimetri di neve.

"Solito" meteo estremo USA: neve record in Utah, freddissimo in California

"Stiamo lavorando per organizzare un rifugio di emergenza all'interno del Parco Nazionale, negli autobus e in altri luoghi", ha dichiarato il sindaco Craig Sanderson.

Nel frattempo i meteorologi del National Weather Service prevedono uno spostamento delle tempeste di neve in direzione est, spostamento che avverrà piuttosto lentamente e che pertanto potrebbe provocare altri disagi.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina