Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Un duro colpo per il METEO di maggio...

In questo periodo, inutile nasconderlo, stilare una linea di tendenza meteo climatica che abbia un certo grado di affidabilità è impresa ardua. Ovviamente stiamo parlando di linea di tendenza, quindi implicitamente ci stiamo riferendo al lungo termine e non ad altro.

immagine 1 articolo un duro colpo per il meteo di maggio

Però, converrete con noi, guardare i modelli matematici di previsione fa venire un po' di mal di testa. Perché un giorno ci fanno vedere l'Anticiclone africano dominare in lungo e in largo, il giorno dopo mettono in discussione tutto. Il motivo di questa incertezza? In primis la Primavera. Non scordiamoci che siamo pur sempre in Primavera e che la variabilità è una di quelle caratteristiche definibili essenziali per la stagione in corso.

Meteo Italia: altri ACQUAZZONI al Nord, ma al Sud arriva l'ESTATE

Quando sosteniamo che in meteorologia la memoria storica ha valenza è perché troppo spesso ci si scorda di quello che succedeva in passato. L'esempio lampante è quanto avvenuto i due anni precedenti: nel 2018 e nel 2019 abbiamo avuto mesi di maggio decisamente piovosi, capaci - soprattutto due anni fa - di farci recuperare il preoccupante deficit pluviometrico (siccità) che avevamo registrato nelle stagioni autunno-inverno.

Quindi, partendo da questi presupposti, maggio non deve stupirci più di tanto così come non devono stupirci i repentini cambi di rotta modellistici.

FREDDO artico e CALDO d'Africa, follie di maggio

Poi c'è un altro, importantissimo elemento da considerare: il Vortice Polare. Sì, torniamo ancora su quell'argomento perché nonostante sia passato di moda, dobbiamo ricordarci che quest'anno è andato via più tardi del solito. E questo ritardo si sta tramutando, ad esempio, nel freddo anomalo che proprio ora sta colpendo ampie zone d'Europa.

Sommate tutti questi elementi e capirete voi stessi il perché di determinati ribaltoni modellistici. Ora, non diamo niente per scontato: l'ipotesi prevalente resta quella anticiclonica. Ma le varianti a questa ipotesi, che tra l'altro farebbero parte di dinamiche bariche ben identificabili, potrebbero riservarci grosse sorprese e tra tali sorprese rientrerebbero i temporali. Gli sbalzi termici e i temporali, anche violenti.

Arriva "la Nina": sconquasso nel prossimo INVERNO

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Meteo di Maggio, furioso, tra caldo d'Africa e Burrasche

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina