Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Verso RIBALTONE METEO di fine gennaio, ma di GELO ancora non se ne parla

Si nutrono speranze sempre più forti sulla possibile riscossa dell'inverno entro fine gennaio, ma ancora non vi è certezza che quest'ipotesi di meteo invernale possa davvero riuscire a concretizzarsi. Di solito, una stagione nata così male e col Vortice Polare così forte a gennaio fa non poca fatica a raddrizzarsi.

immagine 1 articolo ribaltone meteo fine gennaio ma gelo ancora lontano Credit iStock.

I tempi per un cambio di marcia repentino ci sarebbero ed i casi del passato possono essere incoraggianti, in quanto in talune occasioni l'inverno è stato capace di cambiare volto in men che non si dica. Di certo, al tempo stesso, dobbiamo ammettere che vari indici climatici non sarebbero così incoragganti, non tutti però.

Meteo prossima settimana, la caduta del SUPER ANTICICLONE. Ecco quando

Eppure, nonostante questa negatività, il ribaltone meteo di fine mese resta un'eventualità molto concreta, in quanto i grandi cervelloni meteo perseverano nell'indicare l'indebolimento del Vortice Polare in troposfera, premessa per una ripartenza di condizioni atmosferiche più prettamente invernali.

Tra le conseguenze attese in Italia ed in Europa, ci sarebbe la demolizione del muro anticiclonico sul Mediterraneo. Non solo, l'alta pressione potrebbe emigrare con un suo ramo più a nord sull'Atlantico Settentrionale, creando le condizioni per discese d'aria fredda sul Vecchio Continente.

INVERNO, la partita non è ancora chiusa

Ci sarebbe quindi una maggiore dinamicità meteo, con le perturbazioni che riuscirebbero a portarsi alle medie latitudini. Se davvero poi il Vortice Polare dovesse frenare in modo forte, ecco che si aprirebbe potenzialmente la strada alla discesa più pronunciata di masse d'aria polari.

Difficilmente avveranno episodi eclatanti, almeno in Europa e almeno sino attorno al 22/25 gennaio. Discorso diverso per gli Stati Uniti, dove invece il gelo potrebbe colpire abbastanza presto, dopo il caldo intenso di questi giorni. Da quelle parti, notoriamente il clima è diverso e gli sbalzi sono ben più estremi.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina