Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

PRIMAVERA, una storia ancora da scrivere

Primavera meteorologica? Già iniziata e ha già dato qualche frutto. Purtroppo verrà ricordata per la drammatica emergenza sanitaria che sta attanagliando il mondo, ma siamo qui anche per cercare di concedervi 5 minuti di svago con un po' di lettura.

immagine 1 articolo primavera una storia ancora da scrivere Credit AdobeStock.

Dicevamo dei frutti: in primis la demolizione di quello schema meteo climatico dell'Inverno. Abbiamo lasciato alle spalle l'Anticiclone, abbiamo rinchiuso in un cassetto le miti temperature primaverili dei mesi di gennaio e febbraio. Ecco, questo è il risultato principale. Un risultato ottenuto con fatica, all'atmosferca sta costando tanta energia e dovrà spenderne ancora. Ma è una spesa non vana, infatti il Vortice Polare toglierà il disturbo ed ecco che la storia della Primavera è ancora tutta da scrivere.

Meteo d'Aprile con BURRASCHE e colpi di coda d'Inverno

Una storia che verrà scritta già a partire dai primi giorni del calendario astronomico: l'equinozio è fissato per domani. Venerdì 20 marzo, ore 04:49 italiane, esordirà ufficialmente la Primavera meteorologica.

Abbiamo davanti il primo weekend primaverile, ma sarà davvero primaverile? Non proprio. Sapete perché? Perchè l'aria fredda russa si è già messa in moto ed è già parzialmente presente sull'Europa orientale. Inizierà a disturbare l'Alta Pressione, ora presente, con degli spifferi che manterranno le temperature "normali" e che pian piano incentiverà l'instabilità. Sì, perché una delle peculiarità di questa stagione è proprio l'instabilità. Quella che porta i temporali, quella che porta le grandinate, quella che in qualche caso porta addirittura la neve.

Meteo improvvisamente SCONVOLTO, Primavera cancellata!

Di neve si parla, perché arriverà la prossima settimana e dovrebbe cadere a bassa quota. Forse addirittura a bassissima quota. Ecco, la storia della Primavera 2020 partirà dall'Inverno, da quell'Inverno che non s'era mai visto ma che improvvisamente ha deciso di ricordarci che ogni anomalia corrisponde ad altre anomalie. Troppo caldo? Arriva il freddo. Non piove? Pioverà troppo. Non nevica quando deve? Occhio alle sorprese fuori stagione.

Se qualcuno crede ancora, a ragion veduta (viste le prospettive stagionali imposte dai modelli), che la storia primaverile sia già messa nero su bianco si sbaglia di grosso. Stavolta potrebbero servire altre pagine, pagine bianche sulle quali mettere il giusto inchiostro.

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina