Meteo Giornale » Archivio » Indici Climatici »

Meteo verso lo SPLIT POLARE: a Febbraio la SVOLTA d'Inverno

immagine 1 articolo meteo verso lo split polare a febbraio la svolta inverno

Gli indici di comportamento meteo climatico cominciano a sfornare linee di tendenza che potrebbero dare una svolta all'inverno, determinando un drastico cambiamento delle condizioni atmosferiche nel nostro Emisfero durante il mese di febbraio.
Responsabili questa novità saranno due distinte situazioni: il Vortice Polare che andrà assumendo una forma ellittica, che sarà nei prossimi giorni causa di un'ondata di gelo e nevicate molto intense sugli Stati Uniti e il Nord America. Ma non sarà un evento di straordinaria intensità come altri anni, ma tuttavia ragguardevole.

La circolazione a forma ellittica del Vortice Polare proseguirà anche della settimana seguente, quando saremo alla fine di gennaio e primi di febbraio, quando un'ansa del Vortice Polare, con caratteristiche in alta atmosfera a quella che interesserà d'America, potrebbe espandersi verso l'Europa, generando diffuse condizioni meteo avverse e temperature basse.
Nella fattispecie non avremo una irruzione d'aria fredda proveniente dalla Siberia, di ciò che ne abbiamo parlato in un altro approfondimento dove abbiamo evidenziato che le peggiori ondate di freddo giungono da est e non da nord.

Meteo 7 giorni: Italia tra CICLONE MEDITERRANEO e VENTI FREDDI da est

Tuttavia tra circa due settimane appare probabile un'altra novità: il riscaldamento della stratosfera del Nord America, tale evento è chiamato Strat Warming.
Comunque, non dovrebbe essere un evento di rilevante importanza, ma forse sarà il maggiore di questo inverno ad oggi. Per altro, con il trascorrere dei giorni, la sua entità potrebbe aumentare, or ora ci troviamo distanti dal periodo di previsione. Di conseguenze, potrebbe essere poi tale evento a espandere la sua influenza alla troposfera, ovvero dove si verificano fenomeni atmosferici, e come conseguenza generare ideali condizioni per lo Split del Vortice Polare, che potrebbe innescherà ondate di gelo nell'Emisfero Nord distribuite con irregolarità.
Attenzione, non vi stiamo dicendo che avremo un'ondata di gelo in Italia. fin da oggi. Stiamo parlando di indici di comportamento del clima che hanno influenza sulle condizioni meteo sotto un profilo di circolazione atmosferica generale.

Vi domanderete come mai tutta questa attenzione verso il Vortice Polare, ebbene quest'anno è fortissimo attorno alle regioni polari, e determina nelle zone attigue, tempeste continue.
Come riflessioni, a medie latitudini, favorisce la vitalità di potenti aree di alta pressione sul Nord America, l'Europa e tutta l'Asia, ed allo stesso tempo temperature superiori alla norma per la scarsezza di scambi di masse d'aria tra nord e sud dell'Emisfero. Insomma, la situazione è abbastanza complessa, e anche piuttosto anomala, ciò determina questo inverno piuttosto insolito, dove fioriscono le piante in pieno inverno come se fosse già primavera anche laddove ci dovrebbero essere circa 0°C di giorno.

Meteo Italia sino al 30 Gennaio, possibile ondata di FREDDO dall'Artico

Febbraio, però è un mese solitamente ideale per le ondate di gelo, è un periodo dell'anno solitamente piuttosto burrascoso, pertanto l'attenzione diventerà molto alta.
Ha poco senso accertare che questo o quel modello matematico a 10-15 giorni prospetti alta pressione a manetta, come abbiamo evidenziato gli eventi di freddo che scombussolano la circolazione atmosferica su vasta scala, molto spesso sono prevedibili con scarso preavviso, e a quel punto andranno monitorati per comprendere la loro evoluzione.

Ma torniamo lo Split Polare: la possibilità che ciò avvenga a febbraio è riscontrabile dalla forma ellittica che sta assumendo il Vortice Polare, indebolendosi in quello che ora è il centro di tale vortice. Inoltre, si formerà una situazione di riscaldamento stratosferico tutta da valutare, che potrebbe indebolire ulteriormente l'area centrale del Vortice Polare, determinando una spaccatura nella sua circolazione, quindi instabilità che andrebbe a causare lo Split, ovvero la spaccatura del Vortice in più circolazione semi-autonome, sparse nella parte settentrionale dell'emisfero Nord.
In tutto questo non ci sono novità rispetto ad altri anni, anche nel 2018 il Vortice Polare si presentava fortissimo, poi improvvisamente si ebbe lo Split verso la fine del mese che innescò un'ondata di gelo.
Gli elementi che facevano ipotizzare tale evento atmosferico iniziarono ad essere individuati circa due settimane prima, ma la certezza di un evento di tale portata si ebbe quasi una settimana prima.

Meteo di fine INVERNO: Vortice Polare e Stratwarming: le due chiavi per il FREDDO

All'epoca, l'ondata di gelo l'Italia fu prevista con elevata affidabilità previsionale solo pochi giorni prima. Questa è la consuetudine nelle previsioni delle ondate di freddo provenienti da Nord est. Per il resto, abbiamo tracce di eventuali criticità, ed è ciò che abbiamo appena commentato.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

MOSTRUOSO ANTICICLONE in vista dopo il freddo, che INCUBO per l'INVERNO

Meteo ANCONA
Meteo AOSTA
Meteo BARI
Meteo BOLOGNA
Meteo CAGLIARI
Meteo CAMPOBASSO
Meteo CATANZARO
Meteo FIRENZE
Meteo GENOVA
Meteo L'AQUILA
Meteo MILANO
Meteo NAPOLI
Meteo PALERMO
Meteo PERUGIA
Meteo POTENZA
Meteo ROMA
Meteo TORINO
Meteo TRENTO
Meteo TRIESTE
Meteo VENEZIA

Meteo PERTURBATO: ecco i suoi lati positivi

Pubblicato da Federico De Michelis

Inizio Pagina