Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: CICLONE MEDITERRANEO. Maltempo, pioggia e neve, meno freddo

METEO SINO AL 1° APRILE 2020, ANALISI E PREVISIONE. L'Italia è stretta nella morsa di una fase perturbata pienamente invernale, come conseguenza delle correnti gelide giunte dalla Russia verso il Mediterraneo. Abbiamo dovuto attendere la fine di marzo per un episodio freddo invernale degno di nota e d'altronde quella degli ultimi giorni risulta essere l'ondata di freddo più rilevante di tutto il periodo invernale. La grande anomalia è che siamo già in primavera e soprattutto che questo freddo ha raggiunto il nostro Paese dopo settimane caratterizzate da clima molto mite. Ora il maltempo si è notevolmente intensificato ed esteso a molte regioni d'Italia, in quanto lo sprofondamento della massa d'aria fredda verso l'entroterra algero-tunisino ha favorito l'approfondimento di una depressione.

immagine 1 articolo meteo sino primo aprile parecchio maltempo

Il vortice ciclonico mediterraneo è risalito verso il Basso Tirreno e contribuisce a richiamare aria più temperata ed umida da sud, che si va a mischiare con il flusso d'aria fredda preesistente. Ne derivano condizioni di spiccato maltempo, con precipitazioni in risalita verso parte del Nord Italia dove non mancano precipitazioni nevose anche a bassa quota e localmente in pianura.

Super ANTICICLONE da record? E in Italia? Occhio ai prossimi giorni

CICLONE MEDITERRANEO SI ALLONTANA NEL WEEKEND

Continuerà fino a venerdì il maltempo il maltempo su gran parte d'Italia per via della stessa depressione che risalirà verso nord posizionandosi sul Tirreno Centro-Meridionale, ma nel contempo il freddo si andrà ulteriormente a stemperare, pur con temperature ancora lievemente inferiori rispetto ai valori tipici del periodo.

Nuovo affondo artico: FREDDO TARDIVO ad inizio aprile. Ultimi aggiornamenti

La quota neve subirà un generale ulteriore aumento, per via della mitigazione del clima. Per il weekend l'evoluzione meteo appare incerta, ma è probabile un parziale miglioramento sull'Italia nella giornata di sabato per l'allontanamento del ciclone mediterraneo che perderà energia e si sposterà verso la Turchia.

Questa tregua dovrebbe però risultare di breve durata, a conferma di un fine marzo sempre estremamente turbolento e quindi compromesso. Tra la fine di domenica e l'avvio della prossima settimana è atteso un nuovo peggioramento sul Nord Italia, per l'approfondimento di una nuova saccatura atlantica con associato impulso perturbato che punterà l'Europa Occidentale.

Meteo Italia, VORTICE ciclonico di FREDDO MALTEMPO

METEO VENERDI' 27 MARZO, ANCORA MALTEMPO SULL'ITALIA

Ci sarà ancora generale spiccata instabilità su gran parte d'Italia, con quota neve in ulteriore risalita ovunque per effetto del rimescolamento dell'aria fredda con le correnti di matrice afromediterranea che avranno la meglio nel mitigare il clima. Le condizioni meteo più perturbate saranno ancora al Centro-Sud e sulle Isole Maggiori, dove ritroveremo in azione il minimo depressionario.

ARTICO, una bomba ad orologeria nel mese di Aprile

Le precipitazioni saranno più frequenti e abbondanti tra le due Isole Maggiori, la Calabria meridionale ed il medio versante adriatico, con anche possibili rovesci temporaleschi. La neve cadrà solo a quote di montagna e solo sull'Appennino Emiliano e sul Basso Piemonte si potranno avere residui fenomeni nevosi ancora localmente in collina, con ulteriore rialzo della quota neve.

WEEKEND DINAMICO CON RESIDUA INSTABILITA'

La depressione andrà però ad attenuarsi ed evolvere verso levante verso nella giornata di sabato, favorendo un deciso miglioramento a parte un po' di variabilità ancora accentuata al Meridione e sulle Isole con piovaschi e rovesci intermittenti. Precipitazioni interesseranno anche l'area del medio versante adriatico e il Basso Lazio.

Andrà meglio al Nord dove non mancheranno schiarite, pur alternate a nuvolosità irregolare. Domenica ci sarà un ulteriore miglioramento sull'Italia, salvo rovesci su aree interne e montuose del Sud Peninsulare, oltre che sulla Sicilia. Tendenza ad aumento delle nubi al Nord, con peggioramento serale sulle Alpi dove riprenderà a nevicare oltre i 1300 metri.

MENO FREDDO E CLIMA PIU' MITE NEL WEEKEND

Usciremo definitivamente da questa fase fredda nella giornata di venerdì, ma con temperature che saranno comunque ancora sotto la media. Non escluse nuove ingerenze fredde in avvio di settimana, questa volta sulle regioni del Nord per via di una discesa d'aria fredda dal Nord Europa che lambirà anche le nostre regioni settentrionali.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Attesa l'influenza di una nuova discesa fredda artica prevista sull'Europa Occidentale tra i giorni 29 e 30 marzo. Il tempo potrebbe di nuovo peggiorare sul Nord Italia, anche se il nostro Paese non dovrebbe essere direttamente investito da questa nuova irruzione nordica, che andrà probabilmente a generare una depressione fra Francia e Penisola Iberica.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
- Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina