Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo sino al 22 Gennaio: dal Weekend PIOGGIA e NEVE, poi più FREDDO

immagine 1 articolo meteo sino al 22 gennaio dal weekend pioggia e neve poi piu freddo

METEO SINO AL 22 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Siamo ormai nell'imminenza di un cambiamento meteo anche severo, dopo la lunga parentesi anticiclonica che ha determinato la sostanziale assenza dell'inverno in questa prima parte di gennaio. La monotonia anticiclonica si avvia quindi a finire e nel weekend cambierà tutto, con il ritorno a condizioni più movimentate di stampo invernale

Meteo Italia sino al 28 Gennaio, verso i giorni più FREDDI dell'Inverno

Qualcosa inizierà a cambiare fin da venerdì, con l'avanzata dalla Francia di un fronte perturbato che segnerà l'abbassamento di latitudine del flusso atlantico. L'anticiclone sul Mediterraneo subirà prima un'erosione e poi un collasso, a seguito dell'intrusione del sistema perturbato, e andrà a scavarsi un'area di bassa pressione che poi richiamerà a sé aria più fredda dal Nord Europa.

Il peggioramento meteo inizierà a partire dal Nord, poi gradualmente si estenderà a tutta l'Italia con anche neve a quote relativamente basse, ma non in pianura. Sta per tornare l'inverno, dopo la lunga assenza per quelle che sono state le conseguenze di un Vortice Polare fin qui molto forte, che non ha permesso irruzioni fredde rilevanti alle medie latitudini in Europa e tanto meno sul Mediterraneo.

Gran FREDDO e NEVE, non manca molto

PERTURBAZIONE SEGUITA DA IRRUZIONE FREDDA DA NORD-EST

METEO ITALIA per domani, venerdì 17. Peggiora dalla sera, PIOGGIA e NEVE

La parte attiva del fronte perturbato si estenderà verso gran parte del Centro-Nord nella giornata di sabato e seguirà l'afflusso d'aria più fredda d'origine polare. L'afflusso freddo sarà incentivato dall'anticiclone che si porterà verso nord, con massimi di pressione che andranno a collocarsi in Gran Bretagna.

Si va quindi verso un weekend caratterizzato da tempo più dinamico ed invernale, con possibili nevicate che si potranno estendere anche a quote collinari su alcuni settori alpini e soprattutto parte della dorsale appenninica, in particolare lungo i versanti adriatici ove le correnti nord-orientali garantiranno le maggiori precipitazioni.

Nei primi giorni della prossima settimana ulteriori correnti fredde orientali potrebbero raggiungere l'Italia, interessando principalmente i versanti adriatici, dove continueranno ad aversi nevicate in collina seppure deboli. Le temperature caleranno ulteriormente, mentre verso metà settimana il tempo migliorerà e affluirà aria più mite, con la depressione che affonderà tra Marocco e Algeria.

METEO VENERDI' 17 GENNAIO, PEGGIORA DALLA SERA

Il fronte atlantico sarà causa di un peggioramento dapprima su Alpi Occidentali e Liguria, con prime precipitazioni sparse dal pomeriggio, nevose sui monti. Entro la tarda serata i fenomeni si estenderanno verso il Piemonte e parte della Lombardia, localmente anche i settori più occidentali dell'Emilia. Le precipitazioni si intensificheranno sul Levante Ligure, sotto forma di rovescio.

Attese verso sera nevicate sulle Alpi attorno agli 800/1000 metri e sull'Alto Appennino oltre i 1200 metri. La quota neve calerà poi nel corso della notte. Sul resto d'Italia il tempo si manterrà stabile, con tendenza ad aumento delle nuvolosità sulle aree tirreniche e la Sardegna. Piovaschi in nottata raggiungeranno la parte occidentale dell'Isola, la Toscana e l'Alto Lazio.

METEO WEEKEND CON MALTEMPO INVERNALE IN ROTTA AL CENTRO-SUD

Per sabato il maltempo si espanderà verso Triveneto, Emilia Romagna, gran parte del Centro Italia e basso versante tirrenico, mentre si avrà un miglioramento sul Nord-Ovest e sulla Sardegna. Calerà la quota neve, anche fin sui 500/800 metri tra Alpi Orientali e dorsale nord appenninica, sui settori emiliano-romagnoli.

Per domenica le schiarite diverranno prevalenti al Nord se si esclude l'Emilia Romagnola dove insisterà nuvolosità anche compatta, mentre le precipitazioni si localizzeranno soprattutto sui settori adriatici del Centro-Sud, ma anche Campania, Lucania, Calabria e Sardegna tirrenica. Nevicate si avranno lungo la dorsale adriatica dell'Appennino Centro-Settentrionale dai 400-600 metri.

TEMPERATURE IN FORTE CALO, PICCO DEL FREDDO AD INIZIO SETTIMANA

Correnti fredde nord/orientali affluiranno al seguito della perturbazione attesa tra venerdì e sabato, con temperature in calo anche marcato al Nord e sui versanti adriatici. Il flusso freddo sarà presente anche in avvio di settimana, con la depressione che si sposterà sul Nord Africa. Gli effetti legati al flusso andranno ad attenuarsi entro metà settimana, quando subentrerà aria più mite sciroccale.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Come già accennato, verso metà della prossima settimana il freddo verrà pian piano spodestato dal richiamo di correnti sciroccali più miti di origine nord-africana, che riporteranno le temperature su valori più miti, specie al Centro-Sud. Il tempo nel frattempo migliorerà, a parte residua instabilità all'estremo Sud ed Isole. Sul Nord insisterà il freddo, per il ritorno di nebbia e inversioni termiche.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina