Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Meteo Nord Italia: un inverno con POCO FOHN

Finora il meteo dell'inverno 2019-2020 è stato decisamente avaro di fohn per le regioni del Nord Italia: il motivo sta nel fatto che fino ad adesso è stato un inverno a due facce, dapprima estremamente piovoso con frequenti episodi di scirocco (il quale provoca lo stau, cioè le piogge da sbarramento, il contrario del favonio), e successivamente una lunga fase piatta e stabile senza movimento di masse d'aria.

immagine 1 articolo meteo nord italia un inverno con poco fohn Milano, credit foto Shutterstock.

Il favonio si origina nelle condizioni meteo opposte a queste ultime, ovvero con grande dinamismo e continui fronti che impattano oltralpe sulla catena alpina, generando il noto fenomeno.

È curioso che proprio l'anno scorso abbiamo avuto l'inverno più favonico della storia recente, mentre quest'anno uno dei più avari di tale vento: sono infatti per ora mancate le burrasche di tramontana dovute a irruzioni gelide, mentre l'unica fase favonica è stata attorno ai giorni di Natale, in particolare tra il 23 e il 26 dicembre, dove delle correnti particolarmente miti hanno portato temperature fino a oltre 15 gradi.

Anche per i prossimi periodi non sono previsti episodi di favonio piuttosto corposi, sia perché l'anticiclone mantiene ferma l'aria, sia per che eventuali frammenti potrebbero al contrario richiamare aria più temperata da sud, generando il fenomeno dello stau, ma per questo vi rimandiamo ai nostri futuri aggiornamenti meteo quotidiani.

Pubblicato da Davide Santini

Inizio Pagina