Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: tra nubi e qualche PIOGGIA. Nuova perturbazione in settimana

immagine 1 articolo meteo italia tra nubi e qualche pioggia nuova perturbazione

METEO SINO AL 31 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Una perturbazione è giunta sull'Italia, collegata ad una modesta area depressionaria che è riuscita a scalfire la resistenza dell'anticiclone. Il fronte non è altro che un residuo molto indebolito della tempesta Gloria, responsabile del forte maltempo dei giorni scorsi sulla Penisola Iberica. Correnti miti oceaniche accompagnano la perturbazione, in un contesto sempre ben poco invernale.

GELO o FREDDO? L'inverno in extremis

I sistemi perturbati atlantici più organizzati restano però ancora relegati sul Nord Europa dove sono sospinti da intense correnti occidentali zonali, complice un Vortice Polare sempre piuttosto compatto. Nemmeno quest'ultima parte di gennaio regalerà una svolta e quindi ancora non si parla assolutamente di freddo, nonostante il tempo risulterà contrassegnato da una certa variabilità.

Siamo alle prese con un inverno mai decollato per davvero e che stenta ancora tantissimo, con irruzioni fredde quasi del tutto assenti non solo in Italia ma anche su gran parte dell'Europa, eccezion fatta per episodi a carattere del tutto sporadico. Correnti occidentali continueranno a prevalere per la restante parte del mese.

Meteo Italia sino al 6 Febbraio, ALTA PRESSIONE poi FREDDO Artico

ITALIA CONTESA FRA ANTICICLONE E PIOGGE LA PROSSIMA SETTIMANA

Gli effetti dell'abbassamento di latitudine del flusso atlantico si faranno sentire anche nei primi giorni della nuova settimana. La depressione d'Islanda guiderà infatti un nuovo assalto perturbato alle basse latitudini europee, con un sistema perturbato che attraverserà la nostra Penisola a cavallo fra lunedì e martedì.

PREVISIONI METEO sull'Italia per domani, domenica 26 Gennaio

L'Italia risulterà però in un'area di mezzo fra il flusso perturbato e l'anticiclone, con le ripercussioni piovose che si manifesteranno al Nord e lungo le aree tirreniche. La neve resterà relegata alle aree di montagna, in quanto la mitezza continuerà a prevalere anche in occasione di questo passaggio frontale, salvo un po' d'aria fredda al seguito del fronte che lambirà le Alpi e i settori adriatici.

Nella seconda parte della settimana e quindi a fine mese l'anticiclone proverà a rinforzare portando meteo più stabile e assolato soprattutto sulle regioni del Centro-Sud. Febbraio partirà così con un super anticiclone, che terrà ancora lontano l'inverno, visto che dovrebbe persino giungere flussi d'aria di matrice subtropicale.

Centro Meteo Americano: Febbraio un prosieguo di Gennaio? Ipotesi

METEO DOMENICA 26 GENNAIO, MOLTE NUBI MA POCHE PIOGGE

Atteso tempo in prevalenza asciutto, ma con molte nubi per i flusso d'aria umida. Al Nord addensamenti irregolari al mattino tra Liguria, Emilia, Basso Veneto e Venezia Giulia, con qualche isolato piovasco in attenuazione. Seguiranno ampie schiarite. Qualche residua debole nevicata coinvolgerà le Alpi Occidentali, al confine con la Francia, oltre i 1000 metri specie in Valle d'Aosta.

Sul Centro Italia addensamenti più compatti su aree tirreniche e interno appenninico, con possibili isolate deboli precipitazioni. Qualche fenomeno in più lo ritroveremo in Sicilia, Calabria, Campania e sui settori ionici dell'estremo Sud, anche sotto forma di rovescio sul Salento e sul nord della Sicilia. Il tempo risulterà invece più soleggiato in Sardegna e lungo le coste adriatiche.

METEO INIZIO SETTIMANA, NUOVO PEGGIORAMENTO IN VISTA

Per lunedì non sono attese inizialmente grosse variazioni, con umide correnti occidentali che favoriranno un po' di variabilità sulle regioni tirreniche e all'estremo Sud. Peggiora dalla sera al Nord-Ovest, con nuove piogge soprattutto in Liguria. Deboli piovaschi andranno a coinvolgere anche il Piemonte orientale, parte della Lombardia e la Sardegna occidentale.

Martedì la perturbazione entrerà nel vivo e al Nord avremo precipitazioni che si concentreranno tra Levante Ligure, Lombardia orientale e Triveneto. Piogge sparse interesseranno tutta la fascia tirrenica e la Sardegna, tranne che i settori costieri orientali dell'isola. La neve cadrà sulle Alpi fin verso gli 800 metri, oltre i 1300/1500 metri in Appennino.

CLIMA SEMPRE NON INVERNALE ANCHE NEI GIORNI DELLA MERLA

La colonnina di mercurio si manterrà su valori superiori alla norma anche nella prossima settimana non solo sull'Italia, ma a lunghi tratti anche sulla media-alta Europa, in virtù dell'assenza d'irruzioni fredde degne di nota. I giorni della Merla saranno miti, a dispetto della tradizione che li vorrebbe come i più freddi dell'anno. Quest'anno la tradizione non verrà rispettata.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Per fine gennaio l'anticiclone potrebbe di nuovo rafforzarsi, limitando gli effetti della circolazione umida atlantica. Dominerà la stabilità e l'assenza di condizioni tipicamente invernali, come già accade da settimane. Al momento non s'intravedono all'orizzonte ancora irruzioni fredde capace di movimentare un inverno finora un po' piatto. L'anticiclone dominerà anche all'inizio di febbraio.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina