Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

Meteo Italia sino al 25 Gennaio,  peggioramento d'INVERNO con FREDDO

immagine 1 articolo meteo italia sino al 25 gennaio peggioramento inverno con freddo

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO FINO AL 25 GENNAIO

Siamo quasi a metà gennaio e fin dai primi giorni del mese le condizioni meteo climatiche percorrono i binari della stabilità atmosferica.

Meteo domani, martedì 14 gennaio. Qualche PIOGGIA, nonostante anticiclone

L'Alta Pressione si è impossessata non soltanto del Mediterraneo, ma di gran parte del vecchio continente. Un'Alta Pressione che si avvantaggia della compattezza del Vortice Polare, il quale sta raggiungendo proprio in questi giorni la sua massima forza impedendo in tal modo che il freddo possa varcare i confini del Circolo Polare Artico.

Siamo difronte ad una situazione particolarmente svantaggiosa, difatti con un Vortice Polare in tali condizioni è difficile trovare delle scappatoie. Tuttavia, così come andiamo scrivendo da giorni, i modelli matematici di previsione lasciano intravede un cambiamento sul finire di settimana. Cambiamento che potrebbe assumere connotati più o meno invernali - a breve vedremo le possibili soluzioni - ma che al di là dell'aspetto termico dovrebbe riportarci un po' di maltempo.

INVERNO, c'è solo un elemento che può salvarlo

IL METEO A BREVE TERMINE

Su gran parte delle nostre regioni continua a spadroneggiare in lungo e in largo l'Alta Pressione. Solamente nelle regioni dell'estremo Sud, segnatamente tra Sicilia orientale e Calabria ionica, permangono disturbi nuvolosi associati anche a qualche scroscio di pioggia.

Nel weekend la SVOLTA meteo: ANTICICLONE in crisi

Si tratta di disturbi scaturiti dall'isolamento di un vortice depressionario sul nord Africa, anch'esso ampiamente previsto nei giorni scorsi, ma pian piano tale struttura andrà a colmarsi a la stabilità atmosferica prenderà piede anche in quelle zone.

Significa che per gran parte della settimana avremo a che fare col bel tempo, eccezion fatta ovviamente per le "consuete" nebbie e nubi basse che andranno a svilupparsi nelle aree pianeggianti e vallive. Nebbie che localmente potranno persistere per buona parte della giornata e manterranno il freddo radicato nei bassi strati. Freddo da inversione chiaramente, che porterà ulteriori diffuse gelate.

Meteo estremo: Tempeste di NEVE e VENTO generate dal Vortice Polare, dove ed evoluzione

PEGGIORAMENTO INVERNALE? LE IPOTESI IN CAMPO

In apertura s'è fatto cenno a differenze modellistiche importanti e come spesso capita abbiamo ipotesi discordanti tra i centri di calcolo europei e quelli americani.

METEO Gennaio ancora MITE: i DATI, non le sensazioni

Partiamo da un punto fermo: sul finire della settimana molto probabilmente avremo un affondo depressionario sul Mediterraneo. Affondo facilitato da uno spostamento dei massimi anticiclonici in direzione ovest, indi per cui si creeranno i presupposti per un calo pressorio importante tra la Penisola Iberica e le nostre regioni.

Ma mentre i modelli matematici europei, oggi, scommettono in un affondo iberico quello americano continua a proporci una discesa fredda sui nostri mari. Nel primo caso potremmo assistere a un peggioramento sui settori ovest del nostro Paese, ma con temperature che non dovrebbero scendere ed anzi, in qualche caso addirittura salire.

Se dovesse prevalere l'ipotesi americana a quel punto il peggioramento avrebbe un sapore nettamente più invernale perché oltre al maltempo calerebbero sostanzialmente le temperature e la quota neve potrebbe risultare bassa o molto bassa.

POCHE CARTE DA GIOCARE

Altra tematica affrontata in apertura è quella inerente il Vortice Polare. Il raffreddamento stratosferico è stato imponente e siamo giunti al punto di non ritorno, ovvero a quelle condizioni di pesante condizionamento della troposfera.

Ciò che potrebbe salvarci da un condizionamento di 30-60 giorni è proprio la reattività troposferica, che potrebbe usufruire della convezione tropicale per provare ad opporsi al diktat polare. Per poter capire l'asso nella manica verrà calato dovremo attendere ancora qualche giorno.

IN CONCLUSIONE

Inverno che, ahi noi, rischia realmente di passare inosservato a meno che - come sottolineato pocanzi - la natura non decida ancora una volta di stupirci sovvertendo dinamiche ampiamente documentate dagli studi delle teleconnessioni.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA

Meteo AOSTA

Meteo BARI

Meteo BOLOGNA

Meteo CAGLIARI

Meteo CAMPOBASSO

Meteo CATANZARO

Meteo FIRENZE

Meteo GENOVA

Meteo L'AQUILA

Meteo MILANO

Meteo NAPOLI

Meteo PALERMO

Meteo PERUGIA

Meteo POTENZA

Meteo ROMA

Meteo TORINO

Meteo TRENTO

Meteo TRIESTE

Meteo VENEZIA

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina