Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Meteo Estremo Oriente: ondata di caldo in Giappone, numerosi record abbattuti

CRONACHE METEO: il clima mondiale sta attraversando un periodo di notevoli anomalie, con un grande freddo presente in Alaska ed in genere sulla zona artica nord americana, mentre ondate di caldo anomale stanno interessando il Nord Europa, gli Stati Uniti nord-orientali e il Giappone.

Una zona di pressione alta alle quote superiori dell'atmosfera ha interessato la zona compresa tra Giappone, Cina orientale e Russia orientale, lasciando la circolazione depressionaria fredda al largo del Pacifico settentrionale.

Di conseguenza, le temperature sono risalite fino a valori record sul Giappone centro-meridionale, dove hanno superato i 20°C.

Meteo Europa: caldo anomalo con record in Finlandia... e in Italia?

Il valore massimo è stato raggiunto nella località di Owase, dove si sono raggiunti 22,4°C, nuovo record di caldo per il mese di Gennaio, superando i 21,2°C raggiunti il 5 Gennaio 1960.

immagine 1 articolo meteo estremo oriente ondata caldo in giappone numerosi record abbattuti

Meteo Cina: Fiume Giallo congelato per centinaia di chilometri

Altre località hanno superato i 20°C di temperatura massima, raggiungendo così il proprio record di caldo mensile.

La temperatura più alta della norma nell'Oceano Pacifico centrale, con un debole Nino in atto, può creare aria più calda del normale al di sopra dei Tropici.

Grande ondata di freddo e neve in India settentrionale, strade e città bloccate

Allorchè essa risale verso nord si possono così raggiungere nuovi record di caldo mensili.

E in Italia?

La zona di alta pressione sta determinando un clima piuttosto mite in montagna e freddo invece su buona parte delle pianure interessate dal fenomeno dell'inversione termica, soprattutto nelle zone della Pianura Padana.

Questa situazione si verifica spesso durante le fasi di Nino debole (attualmente lo scarto termico misurato in zona Nino 3.4 è di +0,6°C, indicando un Nino debolissimo), ma è anche piuttosto labile nel tempo.

Pubblicato da Giovanni De Luca

Inizio Pagina