Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo 7 GIORNI: FREDDO RUSSO e nuovo peggioramento per VORTICE MEDITERRANEO

immagine 1 articolo meteo 7 giorni freddo russo e nuovo peggioramento per vortice mediterraneo

METEO SINO ALL'8 DICEMBRE, ANALISI E PREVISIONE

La perturbazione giunta domenica insiste ancora sul Centro Italia. Il vortice di bassa pressione, collegato a questo impulso perturbato, è destinato tuttavia ad arenarsi almeno temporaneamente tra verso il Marocco, così da smorzare gli effetti della perturbazione e consentire un aumento della pressione sull'Italia.

Nuova ondata di maltempo tra mercoledì e giovedì

Si va infatti irrobustendo un campo di alta pressione sul Centro Europa, ma sul suo bordo meridionale tende a scorrere aria più fredda legata all'irruzione artica più attiva sui paesi orientali del Continente. L'aspetto meteo più significativo, da martedì, sarà legato all'afflusso di aria più fredda da est, che penetrerà verso il Nord Italia e parte delle regioni centrali.

Questo calo termico favorirà le prime brinate nottetempo sulle pianure del Nord fino a metà settimana. Sarà comunque un'irruzione tutto sommato modesta, quanto meno rispetto al grosso dell'aria fredda che si sarà riversata con più enfasi tutta l'Europa Centro-Orientale. Tra l'altro il freddo si smorzerà rapidamente, in quanto l'irruzione durerà poco.

FREDDO e NEVE sotto l'albero di Natale

VORTICE MEDITERRANEO TORNERA' VERSO L'ITALIA

Il flusso più freddo orientale andrà nel contempo ad alimentare ulteriormente il vortice afromediterraneo, che fin da mercoledì tornerà a mettersi in movimento verso levante, riemergendo verso il Mediterraneo a minacciare in pieno il Centro-Sud della Penisola. In virtù della traiettoria prevista, il peggioramento colpirà soprattutto le Isole Maggiori e le regioni ioniche.

Estremizzazione meteo: dalla siccità a due mesi alluvionali

L'area ciclonica tenderà a subire un deciso indebolimento nell'avvicinarsi all'Italia, rallentata dall'anticiclone di blocco più ad est. Verranno comunque richiamate masse d'aria molto miti sciroccali più attive sui mari del Sud. Sarà quindi una situazione più autunnale che invernale, con le temperature che risaliranno anche al Nord Italia.

Una nuova fase anticiclonica è attesa sul finire della settimana, dopo gli ultimi disturbi che fino a venerdì osserveremo al Centro-Sud. Qualche strascico non è escluso nemmeno nel weekend dell'Immacolata. A seguire l'area di alta pressione potrebbe essere insidiata da un nuovo massiccio affondo di aria fredda polare verso il Centro Europa, con effetti per l'Italia ancora da valutare.

Meteo Italia sino al 14 Dicembre, rapide irruzioni di FREDDO con a tratti MALTEMPO

METEO MARTEDI' 3 DICEMBRE, TEMPO A TRATTI INSTABILE AL CENTRO-SUD

Qualche sporadica pioggia raggiungerà la Sardegna orientale ed il Sud, specie il Gargano e l'Alta Lucania. Non esclusi isolati rovesci anche sulle coste della Calabria ionica e parte meridionale del Salento. Residua variabilità indugerà anche sulle regioni centrali, specie le aree adriatiche. Piovaschi nella prima parte del giorno saranno più probabili su Appennino e Basso Lazio.

Le condizioni meteo saranno decisamente più stabili e soleggiate al Nord, tranne una copertura nuvolosa irregolare nelle prime ore del giorno sul Nord-Ovest. Non vi saranno fenomeni associati, a parte qualche residua precipitazione tra la notte e il primo mattino sull'ovest del Piemonte, a carattere nevoso dai 600 metri.

METEO PEGGIORA A META' SETTIMANA A PARTIRE DALLA SARDEGNA

Tempo stabile mercoledì sulle regioni peninsulare, con prevalenza di sole soprattutto nella prima parte della giornata. Tende invece a peggiorare in Sardegna, per la circolazione di bassa pressione afromediterranea che inizierà a spostarsi verso levante, facendo giungere un impulso perturbato. Precipitazioni intense si avranno soprattutto sul lato orientale e meridionale dell'isola.

L'ulteriore avvicinamento della depressione all'Italia determinerà un ulteriore peggioramento giovedì al Centro-Sud, con piogge sparse intermittenti. Temporali anche di forte intensità andranno a colpire le aree ioniche, soprattutto della Calabria, con rischio di nubifragi. Parziale miglioramento in Sardegna, a parte ulteriori piogge più intense sulla parte nord-orientale della regione.

FREDDO TEMPORANEO AL CENTRO-NORD, POI RIALZO TERMICO

Le temperature caleranno sensibilmente da martedì tra Nord e le regioni adriatiche, per il richiamo di correnti nord-orientali d'origine artica. Il clima resterà invece molto mite sul Sud Italia. Si potranno avere anche delle brinate sulle pianure del Nord. A partire da giovedì le temperature risaliranno, per l'aria più mite sciroccale messa in moto dal vortice afromediterraneo.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Già fra giovedì e venerdì, il vortice di maltempo inizierà ad allentare la morsa con tempo in parziale miglioramento. Ci sarà spazio di nuovo nei giorni successivi per l'anticiclone, ma probabilmente abbastanza debole. Il tempo rimarrà più asciutto soprattutto al Nord, mentre qualche disturbo insisterà al Centro-Sud, probabilmente anche per il weekend dell'Immacolata.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina