Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo 7 Giorni: ANTICICLONE ancora per qualche giorno, poi la svolta

immagine 1 articolo meteo 7 giorni anticiclone ancora per qualche giorno poi la svolta

METEO SINO AL 20 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Un lungo corridoio di alta pressione si estende dalla Penisola Iberica verso i Balcani, con meteo che si mantiene in prevalenza stabile anche sull'Italia, se si fa eccezione di infiltrazioni d'aria umida che raggiungono la Liguria e l'Alto Tirreno ove non manca qualche debole pioggia. Le correnti perturbate atlantiche più organizzate restano confinate a latitudini settentrionali.

Meteo Italia sino al 26 Gennaio, di colpo l'INVERNO

La prolungata stabilità atmosferica determina il ristagno dell'aria nei bassi strati, con un nuovo peggioramento della qualità dell'aria per la somma di nebbia e smog. Le sostanze inquinanti vengono infatti intrappolate a ridosso del suolo dall'anticiclone, con aria decisamente insalubre in tutta la Val Padana ed in special modo nei maggiori centri urbani.

Non ci saranno novità sino a metà settimana, con il predominio assoluto dell'anticiclone, eccezion fatta per lievi ma persistenti infiltrazioni d'aria umida da sud-ovest. I massimi di pressione si porteranno verso il Centro-Est Europa e sulla nostra Penisola le temperature saliranno ulteriormente, specie in montagna, con valori ben oltre la norma.

DIRETTA meteo: Vortice Polare fortissimo verso Europa e Nord America

VERSO NOVITA', NEL WEEKEND ARRIVA PERTURBAZIONE

Primi segnali di cambiamento si avranno da venerdì, quando il flusso atlantico inizierà ad abbassarsi di latitudine andando progressivamente ad erodere il bordo settentrionale dell'anticiclone, con inevitabili riflessi sulla nostra Penisola. A ridosso del weekend transiterà una prima perturbazione al Centro-Nord.

Clima folle: CALDO ANOMALO in quasi tutta Europa, FREDDO sul Nord Africa

Seguirà poi l'afflusso d'aria più fredda. In questa fase s'intravede un parziale indebolimento del Vortice Polare con una maggiore ondulazione del flusso perturbato, coadiuvato anche da impulsi d'aria fredda, stante lo spostamento dell'anticiclone atlantico verso nord, tra le Isole Britanniche e la Francia Settentrionale.

Si va verso un tipo di tempo più dinamico ed invernale, con possibili nevicate in collina. Nei primi giorni della prossima settimana ulteriormente correnti fredde da est potrebbero raggiungere l'Italia, interessando principalmente il Settentrione ed i versanti adriatici, in virtù di una configurazione che vedrà l'anticiclone sull'Europa Centro-Occidentale ed una depressione tra Iberia e Marocco.

Più FENOMENI METEO ESTREMI in futuro: i motivi

METEO MERCOLEDI' 15 GENNAIO, INSIDIE NONOSTANTE ANTICICLONE

Al Nord Italia ritroveremo ancora nubi e qualche pioggia sul Levante Ligure, tra il genovese e lo spezzino, mentre sarà soleggiato sulle Alpi. In Val Padana prevarranno dense foschie e nebbia, specie sulle aree a ridosso del Po e sul Polesine. Nelle ore centrali le nebbie si solleveranno, dando comunque luogo ad una copertura nuvolosa di tipo basso.

Nubi e qualche debole pioggia coinvolgeranno anche l'Alta Toscana, con anche fiocchi di neve sull'entroterra montuoso dai 1400 metri. Condizioni generalmente soleggiate sul resto d'Italia salvo qualche nube irregolare passeggere sul Salento, coste settentrionali della Sardegna, zone ioniche ma anche settori settentrionali e orientali della Sicilia.

METEO STABILE GIOVEDI', CAMBIA DA VENERDI'

La stabilità anticiclonica resterà invariata anche giovedì, pur con ulteriori annuvolamenti perlopiù innocui sulla Liguria centro-orientale, l'Alta Toscana e la Val Padana, specie settori emiliano-romagnoli dove in parte deriveranno dal sollevamento parziale delle nebbie. Nubi potranno interessare anche la Sicilia tirrenica e il sud della Calabria, ma senza fenomeni di rilievo.

Per venerdì avremo gli effetti legati all'approssimarsi della parte avanzata di un fronte atlantico, tanto che avremo un peggioramento dapprima su Alpi Occidentali e Liguria, con prime precipitazioni che verso sera potranno raggiungere parte del Piemonte e della Lombardia. Sul resto d'Italia il tempo si manterrà stabile, con tendenza ad aumento delle nubi sulle aree tirreniche.

TEMPERATURE MITI E SUPERIORI ALLA NORMA

Continuerà il freddo in Val Padana con locali gelate notturne, a causa delle inversioni termiche e delle nebbie che torneranno ad infittirsi. A parte la sensazione di freddo, il vero inverno sarà del tutto assente, con caldo anomalo che sarà anche accentuato sulle alture. Da venerdì le temperature mostreranno la tendenza ad una flessione, a partire dalle Alpi.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Il cambiamento che si andrà progressivamente a delineare esporrà l'Italia all'ingresso d'aria più fredda nel weekend, tanto che potrebbe tornare la neve fino a quote medio-basse. Tuttavia, non avremo nessun episodio di freddo eclatante, con l'anticiclone che ancora incomberà nel corso della prossima settimana.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina