Meteo Giornale » Archivio » Focus Modelli Meteo »

CENTRO METEO EUROPEO: seconda metà di Gennaio fredda e perturbata

immagine 1 articolo centro meteo europeo seconda meta di gennaio fredda e perturbata

Non è facile effettuare previsioni meteo a lunghissimo termine, visto che l'affidabilità dei modelli matematici diminuisce mano a mano che i tempi di previsione si allungano.

E' per questo che si usano dei modelli probabilistici, detti "ensemble", che permettono di individuare una tendenza meteo anche periodi successivi ai 10 giorni.

Meteo estremo: Tempeste di NEVE e VENTO generate dal Vortice Polare, dove ed evoluzione

La possibilità che la seconda metà di Gennaio potesse essere ben più fredda e perturbata della prima parte era emersa con forza dalle proiezioni a lunghissimo termine del modello matematico del Centro Meteo Europeo ECMWF.

Tali previsioni sembrano essere confermate dalle ultime indicazioni.

Escalation invernale potenziale con sconquasso esplosivo in atmosfera

Tra il 17 ed il 19 Gennaio prossimi potrebbe arrivare una prima saccatura atlantica, seguita da aria fredda, sul Mediterraneo centro-occidentale.

In seguito, per i giorni successivi al 20 Gennaio, il Centro Meteo Europeo prevede la discesa di una imponente massa di aria artica sull'Europa centro-orientale, con aria molto fredda che sembra interessare più direttamente i nostri versanti adriatici e meridionali.

Verso RIBALTONE METEO di fine gennaio, ma di GELO ancora non se ne parla

Successivamente, arriveranno correnti da nord-ovest sull'Italia, mentre un blocco di aria freddissima permarrà sul Nord e sull'Est dell'Europa.

Vedremo se queste indicazioni preziose fornite dal Centro Meteo Europeo verranno confermate nei prossimi giorni.

immagine 2 articolo centro meteo europeo seconda meta di gennaio fredda e perturbata

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Pubblicato da Giovanni De Luca

Inizio Pagina