Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Il foehn da nord ovest porta a temperature eccezionali ad 850 hPa

immagine articolo il foehn da nord ovest porta a temperature eccezionali ad 850 hpa Temperature in quota, a 850 hPa. Sono davvero eccezionali i valori di temperatura che i radiosondaggi di questa notte, alle ore 00 UTC, hanno rilevato alla quota di 850 hPa (circa 1500 metri di altezza).

In verità, oltre ad essere di 15-16°C oltre il valore normale di Gennaio, sono anche temperature nettamente più elevate di quelle che si stanno registrando sui versanti nord alpini, a testimonianza di come il fenomeno del foehn abbia contribuito a provocare questa eccezionale ondata di calore.

Esaminando le stazioni italiane, notiamo che i massimi scarti dalla norma si verificano proprio sul settore nord occidentale e le Isole, investiti pienamente dalla "sventagliata" di vento caldo nord occidentale.

Radiosondaggi ore 00 del 20 Gennaio 2007, temperature ad 850 hPa:
Milano: +14,4°C (Scarto: +15,4°C)
Roma: +15,2°C (Scarto: +14,3°C)
Trapani: +15,8°C (Scarto: +14,1°C)
Cagliari: +17,8°C (Scarto: +15,8°C).

Più moderate le temperature sul versante orientale italiano, Brindisi presenta un valore termico di +8,6°C, con uno scarto termico dalla norma pari a circa la metà (+8,2°C) rispetto ai versanti occidentali.

Le temperature registrate oltralpe sono molto più moderate, a testimonianza di come la Catena Alpina abbia contribuito ad innalzare tali valori termici.

Un caso particolare è costituito dalle temperature ad 850 hPa di Cuneo e Lione, situate sui versanti opposti alpini.

Cuneo ha infatti misurato una temperatura di +16,0°C, mentre Lione misura, alla stessa altezza, 10,2°C in meno.

Pubblicato da Marco Rossi

Inizio Pagina