Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo al 31 Maggio: Italia ANTICICLONE in ritirata e TEMPORALI a più riprese

METEO SINO AL 31 MAGGIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Il tempo stenta a sistemarsi pienamente sull'Italia, nonostante l'allontanamento dell'impulso frontale freddo che ha condizionato il weekend su alcune regioni. Il campo di alta pressione da ovest è costretto a fronteggiare in un vero e proprio braccio di ferro l'attiva area depressionaria sui Balcani. L'Italia si troverà proprio nell'area di confine tra le due distinte circolazioni.

immagine 1 articolo meteo 31 maggio italia non protetta da anticiclone temporali

Italia tra l'ANTICICLONE e una SACCATURA, temperature caleranno. I dettagli

La depressione sui Balcani avrà un certo peso, già nell'evoluzione meteo immediata, sull'Italia, con l'anticiclone di nuovo costretto a cedere. Refoli d'aria fresca di provenienza balcanica si intensificheranno già fra martedì e mercoledì, apportando un calo delle temperature più sentito sulle regioni adriatiche e al Sud.

Il clima a mantenersi invece più caldo al Nord e sulle regioni tirreniche, per via della maggiore protezione dell'anticiclone ben proteso sull'Europa Occidentale. Il campo di alta pressione, parzialmente alimentato da flussi caldi sub-tropicali, tenderà a risultare sbilanciato sull'Europa Nord-Occidentale, con massimi posizionati tra la Francia e le Isole Britanniche

Partenza dell'ESTATE a sorpresa. La tendenza meteo fin oltre il 2 Giugno

ITALIA TRA ANTICICLONE E CORRENTI FRESCHE, CON QUALCHE TEMPORALE

Oltre al calo termico, non mancherà una certa instabilità sull'Italia che si manifesterà con qualche acquazzone pomeridiano, principalmente sui rilievi. L'Italia risulterà terra di confine con l'influenza della circolazione fresca dai Balcani che si farà sentire per diversi giorni, in particolare al Sud dove si protenderanno maggiormente le propaggini della vasta saccatura centrata sui Balcani.

L'esteso promontorio anticiclonico sembra destinato a rimanere defilato troppo ad ovest anche nella seconda parte della settimana. Stante la circolazione fresca da nord-est, temporali potranno formarsi soprattutto sui monti nelle ore più calde del giorno. Un peggioramento più marcato, per via di un impulso instabile maggiormente attivo, dovrebbe concretizzarsi tra giovedì e venerdì.

Ci sarà così una generale accentuazione dell'instabilità con temporali anche al Nord e non solo in montagna. Questa configurazione barica avrà connotati di persistenza e avrà modo di caratterizzare anche l'ultima parte della settimana. La saccatura, con perno sui Balcani, spingerà aria fresca ancora in direzione dell'Italia, con particolare riferimento ai versanti adriatici e al Sud Italia.

METEO MARTEDI' 26 MAGGIO, SI FA STRADA IRRUZIONE FRESCA DAI BALCANI

Per effetto del crescente flusso d'aria fresca, avremo temporanei addensamenti pomeridiani su Alpi, Prealpi, Appennino e zone interne delle isole maggiori, con possibilità di qualche isolato fenomeno relegato prevalentemente alle zone dolomitiche. Entro sera piovaschi o rovesci potranno aversi anche sul medio-basso versante adriatico. Il tempo sarà soleggiato sul resto d'Italia.

FASE INSTABILE PIU' VIVACE NEL METEO DI META' SETTIMANA

Il campo di alta pressione subirà un ulteriore arretramento, favorendo così un parziale peggioramento fra mercoledì e giovedì. L'instabilità sarà più marcata con acquazzoni attesi sull'Appennino Meridionale e in parte anche sulle Alpi Occidentali. Non mancheranno isolati rovesci anche tra il Molise e la Puglia.

Si tratterà comunque di fenomeni fugaci e non troppo organizzati, con l'anticiclone che riuscirà a limitare gli effetti delle infiltrazioni instabili dai Balcani. La novità di giovedì sarà legata ad un nuovo impulso instabile che si addosserà alle Alpi Centro-Orientali, con temporali che poi entro sera potranno traboccare verso la Val Padana.

CALO TERMICO IN SETTIMANA, CALDO LONTANO PER MOLTO TEMPO

Le nuove infiltrazioni fresche dai Balcani porteranno ad un abbassamento termico, entro metà settimana, più sensibile tra i versanti adriatici e il Sud Italia. L'afflusso d'aria fresca sembra destinato a proseguire fino al prossimo weekend, con il caldo che resterà lontano fino almeno a inizio giugno. Ci sarà a tratti l'anticiclone, ma sarà quello delle Azzorre e non Africano.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Ci troviamo dinanzi alla viglia dell'avvio dell'estate, che debutterà ufficialmente il primo giugno. Non sarà una partenza d'estate così roboante, in quanto l'Italia continuerà ad essere esposti a ripetuti contributi d'aria fresca che si protrarranno non solo sino al termine di maggio anche per l'inizio di giugno.

Non sarebbe affatto esagerato parlare di avvio d'estate in sordina, almeno rispetto ai canoni a cui ci siamo abituati. Si tratta di un'evoluzione abbastanza a sorpresa, considerando il fatto che le previsioni stagionali indicano un'estate che potrebbe essere caratterizzata da fasi di caldo importante. Ci sarà da attendere, il caldo non ha intenzione di farsi vedere presto.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

METEO CITTÀ
- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
- Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina