Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

Maggio: FREDDO e NEVE a bassa quota, l'Inverno tardivo

I primi tepori quasi estivi stanno caratterizzando il maggio di quest'anno, ma con in prospettiva la possibilità di sbalzi termici eclatanti, da cui non si esclude il possibile ritorno persino del freddo dall'Artico. Lo scorso anno la situazione d'inizio maggio era diametralmente opposta a quella di quest'anno.

immagine 1 articolo freddo e neve inverno che puo piombare maggio

Aria polare aveva fatto irruzione sul Mediterraneo dal 4 maggio 2019 portando un vero e proprio evento meteo eccezionale, con un durissimo colpo alla primavera. Il freddo era dilagato in pieno sull'Italia sia dalla Porta del Rodano che dalla Porta della Bora.

CALDO, CALDO e ancora CALDO: ci siamo

Un evento di questa portata non succedeva da ben 62 anni, dal 5 maggio 1957 quando l'intera Penisola venne investita da una massa di aria artica che portò nevicate fino a quote basse al centro nord e fino a quote di bassa montagna al sud.

In quell'occasione la neve arrivò fin su Potenza. Nell'evento di un anno fa le temperature crollarono di 10-15 gradi, soprattutto al Nord Italia. Inoltre, complici i forti venti, le temperature percepite furono ancora più basse, dando la piena sensazione di un ritorno al pieno inverno.

Meteo Italia sino al 16 maggio, CALDO incombente, ma anche altre novità

immagine 2 articolo freddo e neve inverno che puo piombare maggio Le anomalie termiche all'altezza di 850 hPa che si sono avute tra il 6 ed il 7 maggio 1957: notiamo gran parte d'Europa colpita da quest'eccezionale incursione di freddo fuori stagione. Fonte NOAA.

Come conseguenza dell'intrusione di aria artica, si andò a sviluppare intenso peggioramento enfatizzato da un minimo ciclonico sul Mar Ligure in spostamento sull'Adriatico. Il maltempo fu davvero esplosivo e la neve a bassa quota fu il fenomeno più insolito.

Meteo 7 Giorni: tra SOLE e qualche disturbo. Brusca variazione dal weekend

L'ondata di freddo tardiva colpì duramente l'Italia fino al 6 maggio, con freddo ed abbondantissime nevicate che si portarono fino a quote collinari tra Alpi Orientali ed Appennino Settentrionale. Grazie all'intensità delle precipitazioni, i fiocchi si spinsero fino a 400 metri di quota e anche più in basso.

La nevicata di domenica 5 maggio 2019 fu eccezionalmente intensa ed inusuale sulle colline e l'Appennino Emiliano, dove caddero 30-40 cm a 500-600 m e fino a 60-80 cm oltre i 1000 m di quota. Non furono da meno le Dolomiti dove caddero 30-40 cm di neve e furono imbiancati anche i fondovalle prealpini.

Meteo estremo, FREDDO e NEVE invernale dopo il CALDO

Il contesto di meteo così avverso fu accompagnato anche dai venti freddi e impetuosi che accompagnano le depressioni così profonde. A Trieste la bora superò i 100 km/, sul Lago di Garda si ebbe una insolita mareggiata. La tramontana raggiunse poi picchi di 130 km/h in Liguria, nel savonese.

Questo evento meteo così insolito di Maggio vide anche, come ciliegina sulla porta, le gelate in pianura. E' ciò che emerge dai rilevamenti ufficiali, tanto che addirittura sulla stazione meteo di Torino Venaria con una minima di -1.7°C. Altre località padane si avvicinarono a zero gradi, con locali record per il periodo.

Meteo sconquassato da FIAMMATA africana ma finirà MALISSIMO

Oltre all'Italia, l'intera Europa Centro-Settentrionale fu investita dalla colata artica, con gelo e spruzzate di neve fino in pianura. Questa ondata di freddo così eccezionale vide le masse d'aria veicolate direttamente dal Polo Nord verso il Mar Mediterraneo, con l'anticiclone in posizione anomala sulla Groenlandia.

Maggio 2019 fu nel complesso davvero eccezionale, con altre ondate di freddo inusuali che seguirono successivamente a ripetizione, tanto da portare altre fasi perturbate e persino la neve a quote molto basse per il periodo sull'Italia, addirittura nella parte centrale del mese e quindi a pochissima distanza dall'inizio dell'estate.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina