Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Stravolto tutto: fine APRILE con meteo TURBOLENTO

Rispetto alla settimana scorsa, quando si parlò abbondantemente delle ipotesi meteo climatiche per la seconda metà di aprile, i modelli previsionali sono diventati più leggibili e confermano un forte campo di Alta Pressione sul nord Atlantico. La sua formazione, che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni, verrà sostenuta dalla profonda depressione presente sul Canada.

Oltre al blocco anticiclonico del nord Atlantico avremo qualcosa di simile anche sulla Siberia e le proiezioni riguardanti le anomalie termiche indicano la presenza di una massa d'aria insolitamente calda sia in Siberia sia sulla Groenlandia. Contemporaneamente l'aria fredda verrà scagliata fuori dal Circolo Polare Artico, direzione Europa.

immagine 1 articolo stravolto tutto fine aprile con meteo turbolento

Meteo Italia sino al 25 aprile, in arrivo i SUPER TEMPORALI

L'azione "bloccante" nord atlantica sarà abbastanza violenta da interrompere la circolazione del vortice polare a tutti i livelli. A tal proposito abbiamo osservato le mappe relative all'altezza del geopotenziale a 30mb e 10mb (rispettivamente 23 km e 31 km di altitudine) notando la forte influenza del promontorio anticiclonico e l'allontanamento del vortice polare stratosferico dalle regioni polari (dirottandolo verso l'area siberiana).

Il regno del vortice polare è arrivato al capolinea e non si riprenderà più, ovviamente stiamo parlando del cosiddetto "Final Warming" (riscaldamento finale). Lo si evince anche dalle mappe riguardanti l'intensità del getto polare, che dopo aver girato a mille (su valori nettamente positivi) per gran parte dell'Inverno si ridurrà pesantemente virando su valori negativi. Ciò significa che la circolazione stratosferica invertirà rotta, annunciando l'imminente stagione calda. La data che dovrebbe sancire tale evento è quella del 22 aprile, ovvero circa 7 giorni dopo rispetto alla media climatologica.

La CALMA meteo che precede la TEMPESTA in Europa

Lo spostamento del Vortice Polare porterà un'area di bassa pressione che dalle regioni siberiane si estenderà alla Scandinavia e in varie zone dell'Europa centrale e orientale. Si tratta del nucleo principale del vortice polare troposferico, collegato alla media stratosfera. Quest'area innescherà un flusso meridionale lungo il lato orientale, incrementando ulteriormente il trasporto di aria calda nella regione siberiana e nella regione polare. Sul lato occidentale, al contrario, l'aria fredda si dirigerà verso sud e potrebbe raggiungere anche il Mediterraneo.

Una configurazione simile in pieno Inverno porterebbe gelo e neve in gran parte d'Europa, ma anche stavolta potrebbe dar luogo a condizioni meteo climatiche invernali in molte aree del vecchio continente. Italia compresa. Staremo a vedere, torneremo sull'argomento nei prossimi giorni perché anche i modelli deterministici stanno iniziando a fiutare qualcosa di interessante.

Incredibile ONDATA DI FREDDO, tracollo delle TEMPERATURE da paura

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina