Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

Meteo Italia al 21 aprile, cambia tutto: FREDDO in agguato, ma anche CALDO

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO FINO AL 21 APRILE.

Lo dicevamo, in questo periodo mai dare nulla per scontato. Aprile, così come marzo, dal punto di vista meteo climatico è un mese assolutamente variabile e dinamico, caratteristiche ampiamente confermate dai vari aggiornamenti quotidiani dei principali modelli matematici di previsione.

Gli sbalzi termici potrebbero rappresentare una prerogativa delle prossime 2 settimane e per sbalzi termici intendiamo ovviamente repentine variazioni delle temperature. Si potrebbe passare dal freddo al caldo, e viceversa.

Meteo Italia: previsioni di CALDO simil estivo. CAMBIA parecchio dopo Pasqua

Ad esempio, la prossima settimana una massa d'aria fredda potrebbe lambire le regioni orientali italiane esacerbando l'instabilità atmosferica. Dopodiché si potrebbe tornare in regime di Anticiclone africano, con nuovo vigoroso aumento delle temperature. Attenzione però, perché in tal senso riscontriamo netta discordanza tra i centri di calcolo internazionali ed è giusto prendere in considerazione ogni ipotesi in campo. Ipotesi che a breve andremo a descrivervi.

immagine 1 articolo meteo italia sino al 21 aprile freddo e temporali poi sbalzi termici

Meteo incredibile. Fiammata poderosa di CALDO AFRICANO verso il 20 aprile

IL METEO A BREVE TERMINE

Il weekend pasquale proporrà inizialmente condizioni di spiccata stabilità atmosferica, ovviamente grazie alla presenza di quell'Alta Pressione che sta portando caldo anomalo in mezza Europa. Qui da noi le temperature non sono elevatissime perché lungo il fianco orientale della struttura anticiclonica continua a scorrere aria fredda.

Meteo da SIMIL ESTATE, il caldo d'aprile fa sul serio: ecco quanto durerà

Domenica, Pasqua quindi, assisteremo a un progressivo aumento della nuvolosità a cominciare dalla Sardegna e in successiva estensione verso il resto d'Italia. Nubi, attenzione, sospinte su di noi da un poderoso affondo ciclonico diretto sulla Penisola Iberica. Le maglie cicloniche dovrebbero estendersi parzialmente verso il Tirreno e il Mar Ligure, determinando un peggioramento a carattere temporalesco nella giornata di Pasquetta.

Temporali in Sardegna, poi nelle tirreniche centro settentrionali e localmente sul Nord Italia. Questo ciò che suggeriscono alcuni modelli matematici ad alta risoluzione. Altrove nubi sparse. Occhio infine anche al cedimento anticiclonico ad est, laddove un'irruzione artica piuttosto violenta dovrebbe portare un colpo di coda invernale imponente e influenzare parzialmente le nostre regioni orientali. Tutto ciò a inizio della prossima settimana.

Tendenza meteo seconda parte d'aprile, CAMBIA TUTTO dopo il caldo

ATTENZIONE AGLI SBALZI TERMICI

Riprendiamo ovviamente il discorso affrontato in apertura, il saliscendi delle temperature, perché potrebbe rappresentare il leit motive successivo. L'aziona ciclonica congiunta est-ovest potrebbe rialimentare temporaneamente il blocco a omega e quindi rafforzare il promontorio anticiclonico africano.

Tale promontorio andrebbe a coinvolgere maggiormente le nostre regioni, laddove il caldo tornerebbe a farsi sentire. Ma potrebbe trattarsi di una fiammata temporanea, difatti alcuni modelli matematici di previsione ipotizzano l'isolamento di un'altra Alta Pressione sul nord Europa, un vero e proprio corridoio anticiclonico al di sotto del quale scorrerebbero masse d'aria proveniente da ovest e da est.

Aria oceanica e aria artica, che scontrandosi potrebbero generare ondate di maltempo particolarmente pesanti. Il Mediterraneo potrebbe rientrare all'interno del quadro depressionario e quindi potremmo assistere a una fase di brutto tempo caratterizzata da temperature inferiori alle medie stagionali.

L'altra ipotesi, al contrario, vedrebbe una tenuta del promontorio africano e quindi una prosecuzione della fase meteo climatica tardo primaverile.

IN CONCLUSIONE

Alla luce di quanto scritto finora ipotizzare un trend prevalente è complicato. Dovremo attendere ancora qualche giorno, certo è che la dinamicità rappresenterà comunque la prerogativa essenziale delle prossime 2 settimane.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina