Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

BOOM di TEMPORALI entro fine Aprile? Da seguire attentamente

Si parla tanto del caldo che farà nei prossimi giorni, soprattutto la prossima settimana, ma dobbiamo iniziare a guardare oltre e provare a capire quale potrebbe essere lo scenario meteo climatico per l'ultima decade d'aprile.

immagine 1 articolo boom di temporali entro fine aprile da seguire attentamente

Partendo dal presupposto che le temperature potrebbero letteralmente "esplodere" subito dopo Pasqua e Pasquetta, l'eventuale calore in eccesso andrebbe a rappresentare uno di quegli elementi da non sottovalutare. Non andrà eventualmente sottovalutato per due semplici motivi: perché il Mediterraneo, come sempre, immagazzinerà calore in eccesso e perché l'aria si scalderà in modo significativo.

Meteo Italia sino al 20 aprile, all'orizzonte pesanti SCOSSONI perturbati

Per darvi un'idea: stiamo parlando di picchi di 30°C. A qualcuno potrà sembrare normale, ma vi assicuriamo che non lo è affatto. Certo, statistiche alla mano è una di quelle situazioni annoverabili nella casistica mensile, ma più passano gli anni e più la temperatura sale. Se dovessero verificarsi i valori che vi stiamo dicendo, si tratterebbe di un vero e proprio anticipo d'Estate.

Ora, passiamo all'interessantissima mappa allegata. Stavolta non è quella delle anomalie termiche bensì quella delle anomalie di geopotenziale. Senza farla troppo complicata: ci aiuta a stabilire la collocazione dei sistemi di Alta e Bassa Pressione. Abbiamo scelto il modello americano GFS perché a differenza dell'europeo ECMWF è in grado di spingersi oltre l'arco temporale delle 240 ore. Quindi siamo giunti, idealmente, alla data del 22 aprile. Vero è che manca tantissimo tempo (meteorologicamente parlando ovviamente), ma è altrettanto vero che segnali verso un cambiamento sono emersi già qualche giorno fa.

Rischio 30°C già ad aprile? Meteo IMPAZZITO

Possiamo notare due strutture cicloniche all'interno di un possente Anticiclone. Si tratta di vortici secondari, o gocce fredde se preferite, che potrebbero scaturire l'una da un'irruzione fredda inizialmente sull'Europa orientale (quella in Francia) l'altra da un affondo depressionario oceanico sulla Penisola Iberica (quella tra nord Africa e Isole Maggiori).

Attenzione, gocce fredde di questa natura sono pericolosissime e in particolare quella collocata a ridosso di Sardegna e Sicilia. Perché il calore del Mediterraneo potrebbe favorirne un approfondimento e un incattivimento, ovvero potrebbero verificarsi precipitazioni particolarmente violente in forma temporalesco o di vero e proprio nubifragio. Quindi, lo ripetiamo, la situazione andrà seguita step by step perché i primi, violenti temporali primaverili incombono all'orizzonte.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina