Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Lungo Termine »

Meteo Italia sino al 20 aprile, all'orizzonte pesanti SCOSSONI perturbati

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO FINO AL 20 APRILE.

Proseguiamo la nostra analisi quotidiana dei modelli matematici di previsione riprendendo il trend meteo climatico discusso negli ultimi giorni e in modo particolare le ipotesi evolutive per l'ultima decade di aprile.

Prima, come ben saprete, avremo a che fare con un persistente blocco della circolazione atmosferica che sfocerà in un promontorio anticiclonico subtropicale. Promontorio che dovrebbe coinvolgerci direttamente, determinando condizioni di stabilità e soprattutto anomalie termiche positive importanti. La struttura dovrebbe rafforzarsi subito dopo le festività, a seguito di un probabile affondo depressionario in pieno oceano Atlantico.

Rischio 30°C già ad aprile? Meteo IMPAZZITO

Tale scenario dovrebbe insistere grosso modo una settimana, il tempo necessario per proiettarci all'ultima decade di aprile. A quel punto potremmo assistere, così come si evince dall'osservazione modellistica, a una nuova ridistribuzione dei centri di alta e bassa pressione a livello emisferico. Ridistribuzione che potrebbe esporci ad assalti perturbati molto pericolosi e il motivo di tale pericolosità lo andremo a spiegare tra non molto.

immagine 1 articolo meteo italia sino al 20 aprile allorizzonte pesanti scossoni perturbati In ultime decade probabili forti scossoni meteo climatici.

Esploderà il CALDO, in netto anticipo

IL METEO A BREVE TERMINE

Come detto siamo ormai in regime d'Alta Pressione, tuttavia il fulcro strutturale è sbilanciato verso ovest direzione Penisola Iberica. Al momento le più alte temperature sono proiettate in direzione dell'Europa centro occidentale, in parte anche al Nord Italia laddove la componente estremamente mite si fa sentire maggiormente.

Altrove permane qualche sbuffo d'aria fresca in quota, legato alla circolazione fredda che da giorni tiene sotto scacco l'Europa sudorientale. Qui da noi gli effetti sono comunque limitati, al più avremo qualche annuvolamento pomeridiano nelle interne dell'estremo Sud e delle due Isole Maggiori. Sul fronte termico tale circolazione serve per limitare l'aumento delle temperature, che comunque non faticano a superare localmente quota 20°C.

Il consolidamento dell'Alta Pressione avverrà con più convinzione sul finire di settimana, quindi nel weekend di Pasqua e nella giornata di Pasquetta. Avremo modo di parlarne approfonditamente nei prossimi giorni.

ATTENZIONE AGLI SBALZI TERMICI

Detto che la prossima settimana dovrebbe assicurarci condizioni di bel tempo e soprattutto temperature superiori alle medie climatologiche di riferimento, dovremo prestare molta attenzione a ciò che accadrà nel corso dell'ultima decade di aprile.

In apertura abbiamo parlato di ridistribuzione dei centri di alta e bassa pressione su scala emisferica, ciò sarebbe fondamentale per andare a demolire l'attuale blocco della circolazione atmosferica. I modelli matematici iniziano a fiutare qualcosa in tal senso, proponendoci la discesa d'aria fredda artica verso l'Europa centro orientale e il graduale indebolimento del promontorio anticiclonico subtropicale.

Attenzione all'eventuale inserimento di aria fredda sulla Penisola Iberica o comunque sul Mediterraneo centro occidentale perché potrebbero crearsi le condizioni ideali per pericolosissime strutture cicloniche secondarie (alias gocce fredde). E' un'ipotesi che ci viene mostrata e della quale dovremo certamente tenere conto perché stiamo andando incontro al periodo più propizio ai primi violenti temporali stagionali. Il ché, qualora dovessero realizzarsi i contrasti termici illustrati, sarebbe senz'altro l'opzione più probabile.

IN CONCLUSIONE

Se teniamo conto di quanto dovrebbe succedere da qui a fine mese, possiamo senz'altro affermare che aprile confermerà il suo ruolo di traghettatore tra la primavera turbolenta di marzo e quella spesso più calda e clemente del mese di maggio.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA
[u][/u]

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina