Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

METEO clamoroso per la prossima settimana: forte INVERNO in vista

E' mai mancato un colpo di coda dell'Inverno nel mese di marzo? Probabilmente no. Non ci siamo presi la briga di controllare gli archivi meteo, ma siamo certi che saranno state più le volte che si sono verificati piuttosto che il contrario.

immagine 1 articolo meteo clamoroso per la prossima settimana forte inverno in vista

Marzo che quest'anno sta confermando l'estrema dinamicità che solitamente lo contrassegna e visto quanto avvenuto nei due mesi precedenti più che una certezza era una speranza. La speranza che qualcosa potesse cambiare, perché proseguire sui binari dell'anormalità non avrebbe giovato a nessuno. Così è stato. I primi cenni di cambiamento subentrarono a fine febbraio, ma fu con marzo che l'aria polare decise di puntare l'Italia.

RIBALTONE METEO a fine mese: possibili GROSSE NOVITÀ

Nulla che potesse far gridare all'Inverno, ma almeno abbiamo avuto un po' di freddo, il ritorno delle piogge e il ritorno della neve. Questo il pregresso, ma il futuro? Cosa ci riserva? Beh, dando un'occhiata ai vari modelli previsionali possiamo dirvi che il colpo di coda dell'Inverno potrebbe davvero arrivare. Anzi, possiamo dirvi che potrebbe arrivare la prossima settimana e quindi in un arco temporale che ci consente di dare un minimo di affidabilità alla previsione.

Tra l'altro, fatto non trascurabile, un po' tutti i centri di calcolo internazionali sono orientati in quella direzione e quando c'è concordanza modellistica le probabilità che una certa configurazione si realizzi salgono esponenzialmente. Oggi, ad esempio, abbiamo scelto di farvi vedere la mappa delle anomalie termiche prodotta dal centro europeo ECMWF. E' la stessa mappa che abbiamo analizzato decine di volte, solo che nella stragrande maggioranza dei casi andavamo oltre le 240 ore e quindi era necessario affidarsi all'americano GFS.

Ondata di GELO verso l'Europa: conseguenze in Italia

Ricordiamo che si parla di anomalie a 850 hPa, quindi a circa 1500 metri di quota. Anomalie rispetto alla media trentennale 1979-2010, un trentennio quindi. Ciò che emerge abbastanza chiaramente è la presenza di possenti anomalie negative sull'Europa orientale, in propagazione sull'Italia con punte di 12-14°C di deviazione dalla media! Sarà aria gelida che arriverà dall'Artico russo, scivolando lungo il possente Anticiclone sul nord Europa.

Stiamo parlando di una configurazione marcatamente invernale, che potrebbe portarci non soltanto gran freddo ma anche nevicate a bassissima quota. E stiamo parlando del 24 marzo, non di 15-20 giorni da oggi...

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina