Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

STOP PRIMAVERA, scenario totalmente stravolto

immagine 1 articolo stop primavera scenario totalmente stravolto

Non prendiamoci in giro: pochi, visto quanto accaduto a gennaio e febbraio, avrebbero scommesso su un cambiamento così rapido e per certi versi traumatico.

Fortunatamente abbiamo lasciato per strada il lungo dominio anticiclonico e abbiamo accolto una Primavera "invernale". Già, perché se è vero che gennaio e febbraio sono stati mesi insulsi, marzo sta già provando a regalarci emozioni. Quelle emozioni che, per un motivo o per l'altro, sono venute a mancare per troppo tempo.

INVERNO a marzo, farà FREDDO anche nel weekend. Ecco quanto

Permetteteci anche una piccola divagazione. Sono giornate convulse, quelle che stiamo vivendo. Sono giornate d'ansia, sono giornate di preoccupazioni enormi. La salute prima di tutto... Ed è per questo che la nostra speranza è anche quella di potervi regalare degli attimi di distrazione, magari affrontando tematiche sì serie ma non così stringenti come quelle concernenti salute e quant'altro.

Ciò premesso, la Primavera sta sorprendendo. O forse no... sorprende se pensiamo al pregresso, al "non Inverno" che abbiamo avuto. Non sorprende se non ci scordiamo che la Primavera è una stagione di transizione e in quanto tale è probabilmente la più turbolenta dell'anno. Perché in questo periodo si accendono i contrasti termici, perchè in questo periodo si attivano gli scambi meridiani, perché in questo periodo arrivano temporali e grandine.

Marzo non tradisce, con i BOTTI di Primavera

Ecco, se pensiamo a tutte queste cose non dobbiamo sorprenderci più di tanto. Ma se pensiamo a quanto accaduto precedentemente, soprattutto se pensiamo a quanto volte s'è parlato di un Vortice Polare incredibilmente forte, ipotizzare uno stravolgimento così repentino era utopistico.

E' per questo motivo che vi diciamo che la Primavera è stata stravolta. E' stata stravolta da un cambiamento al quale abbiamo creduto e che abbiamo portato avanti assieme ai modelli. Poi sì, le variazioni ci stanno e ci saranno, ma crediamo che la stagione primaverile - soprattutto marzo e aprile - possano darci soddisfazioni inattese. Almeno ci daranno momenti di svago, ci permetteranno in alcuni momenti della giornata di non pensare a tutto quel che sta accadendo e che ci circonda. Ci permetteranno, speriamo, di poter vivere un po' di normalità.

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina