Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: treno di perturbazioni. TEMPORALI, PIOGGE e NEVE rilievi

immagine 1 articolo meteo italia perturbazioni temporali piogge e neve

METEO SINO ALL'8 MARZO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Si guasta il tempo sull'Italia, a causa di un'intensa perturbazione pilotata da una saccatura nord-atlantica. Aria più fredda, in contrasto con quella più mite e umida preesistente, è all'origine del vortice depressionario in approfondimento sul Mar Ligure e che esalterà non poco il maltempo sul nostro Paese, il primo vero evento perturbato da oltre due mesi a questa parte.

METEO per martedì 3 Marzo. CICLONE sull'Italia, MALTEMPO anche forte

Stavolta quindi non si tratta di un semplice e rapido passaggio frontale, ma di un vero e proprio ciclone mediterraneo che farà sentire il suo peso per qualche giorno con pioggia abbondante, ma anche un gran carico di neve sulle Alpi. Oltre alle precipitazioni intense anche a carattere temporalesco, i venti soffieranno localmente tempestosi in rotazione attorno al vortice ciclonico.

Questo avvio di marzo così turbolento deriva da dinamiche atmosferiche connesse ad un Vortice Polare in indebolimento, più allungato verso il comparto centro-occidentale dell'Europa. In tal modo, il treno di perturbazioni raggiunge il Mediterraneo, con l'anticiclone delle Azzorre che resta invece in disparte sul Vicino Atlantico.

Meteo prossimi Inverni? Pessime notizie. Neve sì, ma anche no

NUOVA FASE DI MALTEMPO, DOPO IL CICLONE MEDITERRANEO

Sino a mercoledì gli effetti della circolazione depressionaria si faranno sentire soprattutto sulle aree tirreniche del Centro-Sud e sul Nord-Est, dove sono attese cadere le piogge più abbondanti con anche temporali. Il vortice ciclonico in lenta evoluzione tenderà a scivolare al Centro-Sud e poi sui Balcani, con precipitazioni che coinvolgeranno anche il medio versante adriatico.

Questa ondata di maltempo non sarà un episodio isolato e circoscritto, in quanto la ferita che si aprirà sul Mediterraneo non si rimarginerà facilmente e anzi fungerà da calamita per nuove perturbazioni. Lungo un canale di correnti fredde nord-occidentali, ulteriori impulsi instabili scorreranno sull'Italia portando spiccata variabilità.

Nella seconda parte di giovedì un nuovo fronte perturbazione raggiungerà il Nord e l'alto versante tirrenico, per poi spostarsi al Centro-Sud nella giornata successiva. Solo da domenica l'alta pressione delle Azzorre tenderà ad espandersi verso il Mediterraneo favorendo un più netto miglioramento, ma potrebbe rivelarsi del tutto temporaneo.

METEO MARTEDI' 3 MARZO, ACUTO MALTEMPO VERSO IL SUD ITALIA

La perturbazione si porterà con il carico di maltempo più forte al Sud, con fenomeni anche temporaleschi e localmente grandinigeni lungo le aree meridionali tirreniche ed il Salento. Attese nevicate lungo l'Appennino a partire dai 1200/1500 metri. Sul resto d'Italia subentreranno ampie schiarite, con più sole tra Nord-Ovest e Toscana costiera centro-settentrionale.

Piogge interesseranno qua e là le regioni centrali adriatiche e soprattutto il Nord-Est, con neve sulle Alpi oltre i 700/800 metri. Precipitazioni si addosseranno anche verso le aree appenniniche centro-settentrionali e interne tirreniche, con neve sotto i 1000 metri sulla dorsale emiliana. Entro sera i fenomeni si attenueranno su tutto il Centro-Nord, mentre peggiorerà in Sardegna con forti piogge.

TREGUA, POI NUOVO PEGGIORAMENTO DA NORD GIOVEDI' 5 MARZO

Il minimo di bassa pressione si porterà verso la Grecia, con un po' d'instabilità che mercoledì insisterà al Sud, sulla Sicilia, sul medio adriatico e la Romagna, ma con precipitazioni più significative tra Calabria meridionale e Sicilia. Le schiarite prevarranno altrove al Nord e medio-alto versante tirrenico, ma con addensamenti ancora sul Triveneto.

Un fronte si andrà ad addossare con la sua parte più avanzata alle Alpi Settentrionali verso sera, dove saranno possibili spruzzate di neve sui settori di confine più settentrionali di Lombardia e Alto Adige. Per giovedì entrerà in azione la parte attiva di questo impulso perturbato, con un generale peggioramento soprattutto nella seconda parte del giorno al Nord e sull'alto versante tirrenico.

CALO TERMICO COL MALTEMPO, POI SBALZI REPENTINI

Tra martedì e mercoledì l'evoluzione del vortice verso sud-est farà giungere correnti più fredde nord-atlantiche, che apporteranno un generale calo termico su tutto il Centro-Sud, con temperature in flessione verso valori in linea con le medie del periodo. Seguirà un'altra rimonta d'aria più mite prefrontale giovedì ancora al Centro-Sud, mentre al Nord farà più freddo con neve a quote medie.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Sarà quindi una settimana decisamente turbolenta. Solo dal weekend e più che altro da domenica le condizioni meteo potrebbero divenire più stabili, almeno temporaneamente, per l'espansione da ovest dell'anticiclone. Tuttavia, saranno in agguato nuovi impulsi perturbati nord-atlantici anche per la prossima settimana.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina