Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

Il TERREMOTO meteo di Marzo: ecco cosa ci aspetta

Che marzo possa mostrarci peculiarità incredibilmente invernali è risaputo. Non siamo noi a sostenerlo, ci mancherebbe, sono i fatti che parlano per noi. Negli archivi meteo climatici è pieno zeppo di esempi capaci di suffragare agevolmente la nostra tesi.

immagine 1 articolo il terremoto meteo di marzo ecco cosa ci aspetta Credit iStock.

Partiamo dal solito presupposto: il Vortice Polare. Esatto, non dimentichiamoci della forza spropositata e sapete una cosa? E' ancora super potente. Sì, addirittura sta provando ad accelerare per la terza volta: se non è record poco ci manca (sappiamo che il record dell'indice AO è stato demolito, quindi non ci stupiamo più di niente).

METEO per domani, mercoledì 26 Febbraio. Irrompe FRONTE FREDDO, gli effetti

Ora vi starete senz'altro chiedendo com'è possibile parlare di svolta. Ve lo confermiamo: la svolta ci sarà. Il fronte polare, quello che capirci è responsabile delle immense tempeste artiche e nord atlantiche, si abbasserà. Anzi, si sta già abbassando e difatti nelle prossime ore lambirà le Alpi provocando il passaggio di un fronte d'aria fredda. Questo, per noi, è già un cambiamento. Anzi, è la vera e propria svolta perché si proseguirà su questi binari per tutta la prima settimana di marzo.

Ma allora, cos'è cambiato rispetto a inizio mese? Facile, l'Inverno sta chiudendo i rubinetti. Vuol dire che il Vortice Polare non avrà più carburante disponibile e dovrà inevitabilmente decelerare. Potrebbe trattarsi di una frenata improvvisa, una vera e propria inchiodata che potrebbe mandarlo fuori strada. Il rischio è concreto, forse addirittura alto, quindi attenzione alle possibili sorprese.

Maxi CROLLO TERMICO da mercoledì, oltre 10 gradi in meno. Torneranno GELATE

Venendo a mancare carburante inevitabilmente assisteremo ai primi tentativi di blocco delle correnti atlantiche. Vuol dire che l'Alta Pressione, l'assoluta "fastidiosa" protagonista dell'Inverno, cambierà posizione. Dovrebbe spostarsi a ovest, direzione Azzorre, da lì iniziare a puntare verso nord e così facendo innescherebbe lo scivolamento dell'aria fredda dal Circolo Polare Artico.

Quindi, ricapitolando: marzo come mese invernale. Lo sarà nella prima settimana, potrebbero esserlo ancor di più nella fase centrale o addirittura verso l'ultima decade. Perché il Vortice Polare cederà di schianto e cedendo di schianto condizionerà pesantemente l'andamento primaverile.

METEO di MARZO da Inverno: sorprese? Anche GELO e neve in pianura

BOTTI d'inizio Primavera: RIBALTONE incredibile con BUFERE anche di NEVE

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina