Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo 7 Giorni: FRONTE FREDDO verso l'Italia. Torneranno PIOGGIA e NEVE

immagine 1 articolo meteo 7 giorni fronte freddo verso italia pioggia e neve

METEO SINO AL 23 FEBBRAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Un robusto promontorio anticiclonico di matrice sub-tropicale sta caratterizzando l'avvio di settimana sul Mediterraneo, favorendo condizioni di meteo stabile su gran parte d'Italia con anche temperature ben sopra la norma. Il ciclone atlantico Dennis continua ad infuriare su parte del Nord Europa, ma senza effetti per quel che concerne la nostra Penisola.

METEO per martedì 18 Febbraio. Anticiclone inizia a cedere, le conseguenze

Tuttavia, la potente area di alta pressione sta iniziando ad indebolirsi sul Nord Italia, per gli effetti del flusso perturbato oceanico in transito oltralpe e che inizia ad erodere il perimetro settentrionale dell'anticiclone. Ciò comporta crescenti infiltrazioni d'aria umida con nuvolosità associata a qualche debole pioggia sul Nord e fino a lambire il Centro Italia.

Le temperature subiranno lievi flessioni solo sul Nord Italia, mentre ci saranno ulteriori rialzi con clima pienamente primaverile soprattutto sui versanti adriatici e al Sud della Penisola. Lo scenario andrà ulteriormente deteriorandosi da mercoledì, con l'ulteriore indebolimento dell'anticiclone che soccomberà di fronte all'avanzata di un impulso freddo più incisivo in discesa dal Nord Europa.

Meteo sino al 28 Febbraio: PRIMAVERA in anteprime, poi FREDDO

CALO TERMICO E INSTABILITA' IN SETTIMANA, POI ANTICICLONE IN RINFORZO

Lo scenario subirà un radicale cambiamento, per l'irruzione di un fronte d'aria più fredda che sarà causa di un generale peggioramento e ci traghetterà verso il cuore del Carnevale in compagnia di un clima più tipico invernale. La perturbazione scivolerà sull'Italia, in seno ad una saccatura sospinta da correnti nord-occidentali che trasporteranno aria polare marittima.

L'INVERNO ormai si è rotto, Primavera a rischio FREDDO tardivo

Questo impulso freddo dilagherà sull'Italia tra mercoledì 19 e giovedì 20 febbraio, mostrandosi più attivo tra Emilia Romagna e regioni centro-meridionali in particolare del versante adriatico, con neve sui rilievi che potrà scendere localmente fino in collina. Non mancheranno piogge e rovesci, anche a carattere temporalesco.

Al seguito del fronte affluirà l'aria più fredda da nord e le temperature caleranno di svariati gradi, riportandosi valori più tipici del periodo con l'abbassamento termico esaltato dal generale rinforzo del vento. Si tratterà ancora una volta di un passaggio instabile a carattere freddo di breve durata. L'anticiclone tornerebbe infatti a spingere verso l'Italia dal weekend, con un nuovo rialzo termico.

METEO verso Marzo, potrebbe accadere qualcosa d'importante: ecco perché

METEO MARTEDI' 18 FEBBRAIO, MOLTE NUBI E QUALCHE PIOVASCO AL NORD

Correnti d'aria umida determineranno nuvolosità irregolare, anche compatta, su gran parte della Val Padana, Liguria e Toscana. Saranno possibili dei piovaschi tra Levante Ligure e Toscana, ma localmente anche tra Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Non mancheranno dense foschie e banchi di nebbia in pianura.

Confronto fra ONDATE DI GELO storiche: Febbraio 2012 vs Febbraio 1956

In giornata tendenza ad ampie schiarite sul Nord-Ovest, mentre la nuvolosità aumenterà notevolmente anche tra Umbria, Marche, Lazio e Sardegna, localmente anche sui settori tirrenici costieri meridionali, ma senza fenomeni significativi, a parte qualche isolata pioviggine. Ampi soleggiamento altrove, specie sul coste del medio-basso versante adriatico e settori ionici.

IRROMPE PERTURBAZIONE, GENERALE PEGGIORAMENTO MERCOLEDI' 19

Il tempo si guasterà nel corso di mercoledì, per una perturbazione legata all'approssimarsi dell'aria più fredda dal Nord Europa. Il fronte, dopo essersi addossato alle Alpi, sfilerà sull'estremo Nord-Est, ripresentandosi più attivo sul Centro Italia, con piogge e anche locali temporali specie sui versanti adriatici ma anche sull'entroterra laziale.

Dalla sera peggiora al Sud, sui settori tirrenici, sul Molise e sul Gargano. Tornerà anche la neve in Appennino, inizialmente oltre i 1300/1500 metri, ma dalla tarda-sera notte anche a quote collinari sui versanti adriatici della dorsale centrale appenninica. Giovedì resisterà iniziale instabilità tra medio versante adriatico e Sud Italia, con residui piovaschi e neve in Appennino.

CROLLO TERMICO DI META' SETTIMANA, CON UN PIZZICO D'INVERNO

Ci sarà ancora mitezza martedì, a causa dell'insistente anticiclone che trasporterà aria mite subtropicale. Sul Nord e sulla Toscana ci sarà una contenuta flessione dei valori massimi, per via della nuvolosità associata a qualche pioggia. A seguire, le temperature scenderanno in modo più deciso a partire dalle Alpi, poi su tutta Italia anche di molti gradi sui versanti adriatici.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Il fronte freddo di metà settimana sarà associato ad una saccatura che penetrerà tra l'Italia e i Balcani, con associata aria fredda che determinerà un calo termico più accentuato in montagna e al Centro-Sud. Tornerà la neve sui rilievi, anche in Appennino, fino a quote localmente collinari. Poi l'anticiclone tornerà protagonista sul finire della settimana, con l'inverno messo di nuovo a tacere.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina