Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Meteo da sbalzi estremi. Torna l'Anticiclone SCACCIA INVERNO, ma non durerà

immagine 1 articolo meteo da sbalzi estremi anticiclone scaccia inverno ma non durera

Siamo passati dalla primavera all'inverno in neanche 24 ore, per effetto dell'intrusione d'aria artica che ha portato ad un tracollo termico dopo il caldo record, con anche il ritorno della neve a bassa quota su alcune regioni d'Italia.

Come ampiamente evidenziato, l'irruzione fredda che attualmente interessa l'Italia non avrà modo di durare a lungo, in quanto incombe l'ennesima rimonta da ovest dell'anticiclone che sposterà verso levante la sacca d'aria artica.

Meteo Europa: più freddo e neve. E in Italia? Conseguenze

Il freddo raggiungerà il culmine entro giovedì, nell'ambito di un'irruzione i cui effetti maggiori riguarderanno essenzialmente le regioni adriatiche, quelle meridionali e la Sicilia, uniche dove si avranno spolverate di neve fino in collina o a bassa quota.

L'anticiclone poi riconquisterà tutta l'Italia venerdì, favorendo una pronta risalita delle temperature che si riporteranno nella norma, a partire dai valori massimi, anche sulle regioni maggiormente coinvolte dalla colata artica.

Meteo WEEKEND con l'ALTA PRESSIONE insidiata dal Getto Polare

Quest'espansione anticiclonica si caratterizzerà per un nuovo cambio di circolazione, con l'avvento di nuove correnti più miti ed umide d'origine oceanica. Il ritorno dell'anticiclone deriverà da una nuova accelerazione del Vortice Polare, con intense correnti zonali alle medie-alte latitudini europee.

Una vasta e profonda depressione prenderà piede a cavallo fra il weekend e l'inizio della prossima settimana sull'Europa Centro-Settentrionale, con fulcro tra Islanda e Penisola Scandinavia. Le propaggini meridionali di questa depressione andranno ad erodere il campo anticiclonico fin sull'Italia.

Si andrà quindi verso condizioni di variabilità sulla nostra Penisola a seguito dell'indebolimento dell'anticiclone, dopo l'iniziale fase stabile. Non è escluso il transito di una perturbazione più incisiva ad inizio settimana, sospinta da veloci correnti nord-occidentali.

In questo frangente si accentuerà la differenza di pressione tra l'Islanda e le Azzorre, segnale di un Vortice Polare di nuovo molto compatto nell'ambito di una configurazione barica assolutamente sfavorevole a dinamiche prettamente invernali.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina