Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

E' l'INVERNO più brutto di sempre

immagine 1 articolo inverno piu brutto di sempre

Che Inverno è? Bello? Brutto? Dipende, come sempre, dai punti di vista. Il pensare comune non può esulare dalla soggettività, ovvero dai gusti personali. C'è chi preferisce il bel meteo, chi quello brutto. C'è chi ama il clima temperato, chi il freddo.

Se però ragioniamo professionalmente, lasciando quindi da parte quello che può piacerci oppure no, dobbiamo dire che l'Inverno 2019-2020 non verrà ricordato per brillantezza. Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta verrà ricordato come uno dei più brutti inverni della storia. Se non come il più brutto in assoluto.

Meteo di Primavera in pieno Inverno, ma non durerà

Per quale motivo? Beh, lo ripetiamo, al di là dei gusti personali non è giusto che una stagione non faccia il proprio dovere. Da un po' di tempo a questa parte sono poche le stagioni che stanno rispettando le consegne. Soltanto l'Estate, alla fine fine, sta portando a termine il lavoro assegnatogli. Perché fa sempre più caldo, ma il problema è che il caldo è sempre più frequente fuori stagione.

E' così che l'Autunno non è più Autunno, è così che la Primavera non è più Primavera, è così che l'Inverno non è più Inverno. Quest'anno in particolar modo, si pensi ad esempio alla penuria di neve che sta colpendo la dorsale appenninica e i rilievi delle due Isole Maggiori. C'è chi sostiene, tra chi ha vissuto ben altri inverni, che qualcosa del genere non s'era mai vista.

Meteo straordinariamente mite. Ma l'Inverno non è finito

Dando un'occhiata ai modelli fisico matematici non è che ci sia di ché gioire. Perché sì, forse potrà esserci un'irruzione artica entro la prima decade di febbraio ma poi le probabilità che l'Anticiclone torni a farci visita stanno di nuovo crescendo. Ed è una crescita esponenziale, una crescita che deve farci preoccupare perché deriva direttamente dal Vortice Polare.

Sì, il Vortice Polare proprio non vuole saperne di darsi per vinto. Prima o poi cederà, ma a questo punto non prima della seconda metà di febbraio. A quel punto saremo in dirittura d'arrivo, perché noi che ci occupiamo di meteorologia consideriamo la stagione invernale terminata l'ultimo giorno di febbraio. Il 1 marzo inizierà la Primavera, che potrà essere fredda e perturbata, magari anche nevosa, ma pur sempre di Primavera trattasi.

Febbraio di FREDDO e NEVE? L'inverno si prepara...

Leggendo queste righe vi sarete resi conto voi stessi che è necessario un cambiamento, che è necessario che l'Inverno cambi musica perché rischiamo realmente di archiviarlo come uno dei più brutti di sempre. O forse il più brutto in assoluto.

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina