Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Climatiche »

Primavera, proiezioni METEO verso forti turbolenze

Il discorso sulle anomalie rimpiazzate da altre anomalie è stato ampiamente discusso. Per chi non lo sapesse, anomalie meteo climatiche permanenti portano sovente ad altrettante anomalie meteo climatiche. Ma di segno opposto.

immagine 1 articolo primavera proiezioni meteo verso forti turbolenze Credit AdobeStock.

Per capirci: ora siamo in presenza di un "non Inverno", tra non molto potremmo vederci costretti a commentare un "super Inverno". Quando? Se avete letto l'altro articolo pomeridiano saprete già che stiamo monitorando con estrema attenzione i possibili riscaldamenti atmosferici e abbiamo provato ad abbozzare qualche ipotesi evolutiva.

Proiezioni meteo climatiche PRIMAVERA 2020: non buone, per ora

Ma se l'Inverno non dovesse riuscire a ritagliarsi un piccolo spazio, neppure nella seconda metà di febbraio, allora occhio alla primavera. E' vero, autorevoli modelli stagionali hanno già sentenziato un trimestre primaverile all'insegna dell'Alta Pressione e della mitezza, ma noi non ne siamo così convinti.

Perché a quel punto dovremo fare i conti con la destrutturazione stagionale del Vortice Polare, un Vortice Polare carico di aria gelida destinata a sfogarsi verso sud non appena gli scambi meridiani dovessero fare sul serio. Per gli scambi meridiani abbiamo bisogno di una frenata zonale, quindi di uno stop della circolazione atlantica e perché ciò avvenga v'è necessità di un Vortice Polare quanto meno disturbato.

Marzo potrebbe già essere un mese propizio a tali dinamiche, con turbolenze eclatanti spesso orientate su frequenze fortemente invernali. Sì, marzo potrebbe costringerci a rispolverare il vestiario più pesante, perché il freddo potrebbe essere intenso. Non sarebbe la prima volta e poco importa se le giornate saranno più lunghe. La neve, qualora cadesse abbondante, potrebbe permanere al suolo con facilità.

Ma forse si dovrà prestare attenzione anche al mese di aprile, perché anche ad aprile possiamo assistere a improvvise ondate di freddo. Quello potrebbe essere il mese dei primi intensi temporali primaverili, soprattutto se i constrasti termici dovessero risultare eclatanti come ci aspettiamo.

Infine maggio, un mese che pian piano ci introduce all'Estate ma che spesso è stato in grado di portare tantissima pioggia (anche e soprattutto negli ultimi anni). Quindi, in parole povere, c'è poco da gioire per l'Inverno che non c'è, perché tale anomalia rischiamo di pagarla a caro prezzo proprio durante la stagione primaverile.

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina