Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo 7 giorni: STOP anticiclone. Tornano PIOGGIA e NEVE su parte d'Italia

immagine 1 articolo meteo 7 giorni stop anticiclone cambiamento

METEO SINO AL 29 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

L'alta pressione, che continua a proteggere in maniera quasi incontrastata da inizio anno l'Italia e gran parte dell'Europa Centro-Meridionale, va perdendo forza in quanto sta subendo un attacco sui paesi occidentali europei dal flusso atlantico che tende ad abbassarsi di latitudine e si appresta a riagganciare la tempesta Gloria, in azione ancora sulla Penisola Iberica.

Meteo 7 giorni: PERTURBAZIONE nel fine settimana, pioggia e neve

In tal modo si verrà a creare una saccatura ad ovest dell'Italia, che riuscirà a pilotare una perturbazione che sarà responsabile di un peggioramento meteo fin da venerdì. Ci sarà quindi l'atteso cedimento dell'anticiclone, costretto ad arretrare verso levante, lasciando così spazio alla progressione del fronte perturbato, comunque di debole intensità.

Le piogge nel weekend si estenderanno a varie regioni del Centro-Nord, riportando qualche pioggia debole e anche la neve in montagna sull'Appennino. Le perturbazioni atlantiche più organizzate resteranno però confinate a nord, sotto l'input di un Vortice Polare ancora forte che manterrà condizioni d'inverno anomalo su tutta Europa, quindi con temperature ben sopra la norma.

E' meteo estremo: ondate di gelo stile 1985? Potrebbe accadere

ANCORA INCUBO ANTICICLONE LA PROSSIMA SETTIMANA

Quello del weekend non sarà maltempo particolarmente organizzato e peraltro questo cedimento dell'alta pressione potrebbe rivelarsi solo temporaneo. L'aspetto meteo peculiare che rimarrà invariato sarà la sostanziale latitanza dell'inverno, con l'assenza di irruzioni fredde capaci di spingersi alle nostre latitudini.

CENTRO METEO EUROPEO: ecco come sarà l'inizio di Febbraio

Dopo il weekend, l'anticiclone recupererà nuovamente terreno e riconquisterà l'Italia, apportando meteo di nuovo stabile per i primi giorni della prossima settimana. Ci sarà solo qualche disturbo passeggero al Nord, lambito dalle code di perturbazione atlantiche in transito a nord delle Alpi, non in grado comunque di causare particolari precipitazioni.

Si tratterà di fronti atlantici sospinti da masse d'aria piuttosto miti occidentali. Come detto, a parte queste insidie di poco conto, l'alta pressione sarà la figura prevalente sulla scena mediterranea sino almeno alla fine del mese, proteggendo maggiormente il Centro-Sud. I giorni della Merla saranno miti, a dispetto della tradizione che li vorrebbe come i più freddi dell'anno.

Meteo per domani, venerdì 24 Gennaio. Riecco PIOGGIA e NEVE, i dettagli

METEO VENERDI' 24 GENNAIO, PEGGIORA CON PRIME PIOGGE E NEVICATE

Tempo inizialmente soleggiato al Nord, ma con nubi in aumento da ovest e qualche nebbia in Val Padana. L'avanguardia del sistema perturbato porterà poi delle precipitazioni dal pomeriggio tra Alpi Occidentali, Basso Piemonte, Liguria e poi in estensione soprattutto verso la Toscana, dove i fenomeni assumeranno anche a carattere di rovescio.

Verso i GIORNI DELLA MERLA: saranno davvero i più FREDDI dell'anno?

Attese deboli nevicate sul Basso Piemonte al di sopra dei 900/1000 metri, ma anche su Appennino Ligure e Tosco-Emiliano oltre i 1200 metri. Tra tarda sera e notte i fenomeni si estenderanno ad Emilia occidentale, Bassa Lombardia, ma anche Umbria ed Alto Lazio. Il resto d'Italia godrà ancora di generali condizioni di bel tempo, tranne la Sardegna ove arriverà qualche pioggia, specie ad est.

METEO WEEKEND, ANCORA INSTABILE AL CENTRO-NORD E POI AL SUD

Nella giornata di sabato il fronte agirà ancora su gran parte del Centro-Nord, con ulteriori precipitazioni più probabili sul Levante Ligure, Emilia, Basso Triveneto e regioni tirreniche, fino al nord della Campania. Tende a schiarire sul Nord-Ovest e la Sardegna. Attese nevicate lungo l'Appennino, dai 1000 metri dei settori settentrionali fino ai 1400/1500 metri della dorsale centrale.

Qualche fiocco di neve a quote più basse sarà possibile sul settore tosco-emiliano occidentale, ma con fenomeni in attenuazione. Domenica, al seguito del fronte, avremo ancora variabilità per correnti umide occidentali. Le precipitazioni saranno più probabili sulle Alpi Occidentali, poi anche in Sicilia e sui settori ionici dell'estremo Sud.

INVERNO ANOMALO IN EUROPA, NESSUNA NOVITA' SINO A FINE MESE

Non ci saranno particolari variazioni termiche con il passaggio perturbato del fine settimana, che semmai favorirà un rialzo termico nei valori minimi. Temperature molto superiori alla norma continueranno a registrare anche nella prossima settimana, a tratti anche sulla media-alta Europa, in virtù dell'assenza d'irruzioni fredde.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Nei primi giorni della settimana rimonterà l'anticiclone e sarà dunque con ogni probabilità un finale di gennaio sulla stessa solfa del resto del mese, anche se qualche perturbazione sfiorerà il Nord Italia portando scarsi effetti. Dominerà la stabilità e l'assenza di condizioni tipicamente invernali, come già accaduto per tutto gennaio.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina