Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

ANTICICLONE colossale si sgonfierà presto. Meteo cambia tutto verso weekend

immagine 1 articolo anticiclone colossale perde colpi meteo cambia verso weekend

L'Italia è ormai sotto l'egemonia di un potente campo anticiclonico, con massimi di pressione a nord delle Alpi. Solo la Sardegna risente più direttamente dell'azione umida e debolmente perturbata di sostenute correnti sciroccali richiamate da un'area di bassa pressione centrata tra Spagna e Marocco.

L'anticiclone che domina su oltre mezza Europa è davvero di proporzioni imponenti per forza ed estensione. Nei giorni scorsi i valori di pressione al suolo hanno raggiunto livelli davvero stratosferici tra Gran Bretagna e Francia, con picchi addirittura oltre i 1050 hPa.

Meteo ITALIA in un POTENTE ANTICICLONE, ma poi PEGGIORA

Sul Regno Unito si sono toccati i 1050,5 hPa alla fine di domenica e secondo il Met Office si tratta della pressione più alta che si sia raggiunta sulle Isole Britanniche dal gennaio 1957. Il record assoluto risale ad oltre 100 anni fa, quando nel gennaio 1902 si erano toccati i 1053 hPa.

Detto della forza anticiclonica, il tempo continuerà a mantenersi stabile per altri giorni sia sull'Europa Centro-Meridionale che sull'Italia. Col trascorrere dei giorni il campo di alta pressione inizierà però a perdere smalto, in attesa delle novità che si concretizzeranno a partire da venerdì.

FOLLE METEO di Gennaio: anticicloni e brevi break, come in Estate

In questo frangente, la depressione iberica verrà riagganciata dal flusso atlantico principale e si verrà così a organizzare una perturbazione che dovrebbe insidare l'Italia, soprattutto nei giorni del fine settimana quando assisteremo ad un cedimento più netto dell'anticiclone.

Piogge dovrebbero raggiungere Nord-Ovest, Sardegna e parte del versante tirrenico. Non si tratterà con ogni probabilità di maltempo particolarmente organizzato e peraltro questo cedimento dell'alta pressione potrebbe rivelarsi solo temporaneo.

L'aspetto meteo peculiare che rimarrà invariato sarà la sostanziale latitanza dell'inverno. Solo verso i giorni della Merla o ancor più a inizio febbraio potrebbe esserci un po' più di movimento, con spazio per lo sfondamento di qualche modesta irruzione artica.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina