Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Giorni della "merla", altro che FREDDO! Rischio Anticiclone "BOMBA"

immagine 1 articolo giorni della merla altro che freddo rischio anticiclone bomba

Ebbene sì, i giorni più freddi dell'anno potrebbero diventare i più miti dell'Inverno. Speriamo non sia così, ma le proiezioni meteo climatiche per fine mese sono brutte brutte...

I modelli matematici che si spingono più in là nel tempo parlano chiaro: l'Alta Pressione potrebbe ripresentarsi con forza inaudita. Sino ad oggi, diciamolo, che la siamo scampata e non perché il tempo sia stato brutto, ma perché pur in presenza di una struttura anticiclonica semi-permanente non abbiamo avuto chissà quali anomalie termiche. Non è stata un'Alta Pressione mite, questo è evidente.

Caldo esagerato, 2019 secondo anno più caldo di sempre

Ma abbiamo avuto tutta un'altra serie di problemi, dalla mancanza di piogge (e neve chiaramente) al forte inquinamento atmosferico. Lo smog, che piaccia o no, è altamente deleterio e far finta di niente non si può.

Qualcuno voleva un'Anticiclone mite? Tra oggi e lunedì sentirete parlare di un evento anticiclonico eccezionale, difatti sarà possibile osservare valori barici tra i 1045 e i 1050 hPa nel cuore del Vecchio Continente. Sarà un evento eccezionale, che rischia di replicarsi a cavallo tra gli ultimi giorni di gennaio e i primi di febbraio.

L'ANTICICLONE finirà con un gran botto di FREDDO e NEVE

In quei giorni potrebbe toccare a noi, o più in generale al bacino del Mediterraneo. Se confermata, potrebbe trattarsi di un'Alta Pressione subtropicale e in quanto tale decisamente mite. Ve lo diciamo: pregate che ciò non accada. Può piacere il bel tempo, può piacere il tepore, può piacere il sole, può piacere tutto ciò che ha a che fare con l'Alta Pressione. Ma l'inverno deve fare l'inverno, non può vestirsi da primavera già a inizio febbraio...

Avete notato fioriture anticipate? Probabilmente sì, un esempio su tutti i mandorli. Anni fa non fiorivano prima di metà febbraio, se non addirittura a fine febbraio. Eventuali fioriture anticipate rappresentavano l'eccezione, mentre oggi stanno diventando regola e stanno diventando sempre più precoci. E poi ci sono insetti, vedi mosche e zanzare, che in alcune zone d'Italia stentano ad andarsene. Sarà perché non fa freddo?

Pensateci, pensate a tutte queste cose prima di sperare nell'arrivo dell'Alta Pressione. Badate bene, anomalie così imponenti rischiamo di pagarle a caro prezzo in primavera, per questo motivo crediamo siamo meglio sperare che la seconda parte d'inverno faccia il suo dovere. Seriamente...

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina