Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: ANTICICLONE agli sgoccioli, nel weekend PIOGGIA, NEVE, FREDDO

immagine 1 articolo meteo italia anticiclone agli sgoccioli nel weekend pioggia neve freddo

METEO SINO AL 20 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Continua l'assenza dell'inverno non solo in Italia, ma anche in gran parte dell'Europa a causa di quelle che sono le conseguenze di un Vortice Polare fin qui molto forte, che non permette significative irruzioni fredde alle medie latitudini in Europa. La monotonia anticiclonica si avvia però al termine e nel weekend cambierà tutto, con il ritorno a condizioni invernali.

Meteo Italia sino al 27 Gennaio, conferme su grandi manovre verso il FREDDO

Al momento il meteo si mantiene ancora in prevalenza stabile anche sull'Italia, se si fa eccezione di modeste infiltrazioni d'aria umida che raggiungono la Liguria e l'Alto Tirreno ove non mancano nubi compatte associate a qualche debole pioggia. L'attuale fase stagnante determina un nuovo peggioramento della qualità dell'aria per la somma di nebbia e smog in Val Padana.

Le correnti perturbate atlantiche più organizzate transitando molto a nord, ma ad ovest dell'Europa si organizza una saccatura che convoglierà quella perturbazione responsabile del peggioramento meteo atteso sul finire della settimana, quando l'anticiclone sul Mediterraneo subirà un collasso e andrà a scavarsi un'area di bassa pressione.

Meteo domani, giovedì 16 Gennaio. Comanda anticiclone, attendendo la svolta

TRA VENERDI' E SABATO PERTURBAZIONE VERSO L'ITALIA

Qualcosa inizierà a cambiare da venerdì, quando il flusso atlantico inizierà ad abbassarsi di latitudine andando progressivamente ad erodere il bordo settentrionale dell'anticiclone, con inevitabili riflessi sulla nostra Penisola. La parte avanzata di un fronte inizierà a causare un peggioramento sulle Alpi e sul Nord-Ovest.

Il fronte perturbato si estenderà verso gran parte del Centro-Nord nella giornata di sabato e seguirà l'afflusso d'aria più fredda d'origine polare. Si va verso un tipo di tempo più dinamico ed invernale, con possibili nevicate che si potranno estendere anche a quote collinari alcuni settori alpini e parte della dorsale appenninica.

L'afflusso freddo sarà incentivato dall'anticiclone che si porterà verso nord, con massimi di pressione in Gran Bretagna. Nei primi giorni della prossima settimana ulteriori correnti fredde da est potrebbero raggiungere l'Italia, interessando principalmente i versanti adriatici, ma con tempo che tenderà a migliorare in quanto la depressione mediterranea sprofonderà sul Nord Africa.

METEO GIOVEDI' 16 GENNAIO, ULTIME FASI DI BEL TEMPO

Comanda ancora l'anticiclone, pur con ulteriori annuvolamenti perlopiù innocui sulla Liguria centro-orientale, l'Alta Toscana e la Val Padana, specie settori emiliano-romagnoli dove in parte deriveranno dal sollevamento delle nebbie mattutine. Sarà possibile qualche piovasco in Liguria tra genovese e zone di Ponente, specie nella prima parte della giornata.

Nubi potranno interessare anche la Sardegna occidentale, il Gargano, la Sicilia tirrenica e il sud della Calabria, ma senza fenomeni di rilievo. Sul resto d'Italia le schiarite saranno prevalenti, con presenza di foschie nelle ore più fredde sulle valli. I venti si disporranno settentrionali tra Adriatico e Ionio, con rinforzi sul Canale d'Otranto.

PERGGIORA DA VENERDI', MALTEMPO INVERNALE SABATO

L'approssimarsi della parte avanzata di un fronte atlantico sarà causa di un peggioramento dapprima su Alpi Occidentali e Liguria, con prime precipitazioni che verso sera potranno raggiungere parte il Piemonte e parte della Lombardia, localmente anche i settori più occidentali dell'Emilia. Attese le prime nevicate sulle Alpi attorno agli 800/1000 metri e sull'Alto Appennino oltre i 1200 metri.

Sul resto d'Italia il tempo si manterrà stabile, con tendenza ad aumento delle nubi sulle aree tirreniche e la Sardegna dove potrà aversi qualche piovasco dalla notte. Per sabato il maltempo si espanderà verso Triveneto, Emilia Romagna, gran parte del Centro Italia e basso versante tirrenico. Calerà la quota neve, anche fin sui 500/800 metri tra Alpi Orientali e dorsale nord appenninica.

DAL WEEKEND TEMPERATURE IN FORTE CALO

Aria più fredda da nord/est affluirà al seguito della perturbazione attesa tra venerdì e sabato, con temperature in calo anche marcato al Nord e sui versanti adriatici. Il flusso di correnti nord-orientali sarà presente anche in avvio di settimana, con la depressione che si sposterà sul Nord Africa. Gli effetti legati al flusso andranno ad attenuarsi entro metà settimana, quando subentrerà aria più mite.

ULTERIORI TENDENZE METEO

L'inverno tornerà quindi protagonista, anche se non avremo nessun episodio di freddo eclatante. Il freddo affluirà sull'Italia ancora nel corso della prima parte della settimana, anche se verrà pian piano spodestato dal richiamo di correnti sciroccali più miti di origine nord-africana, che riporteranno le temperature su valori più miti, specie al Centro-Sud.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina