Meteo Giornale » Archivio » Focus Clima »

Clima folle: CALDO ANOMALO in quasi tutta Europa, FREDDO sul Nord Africa

immagine 1 articolo clima folle caldo anomalo europa freddo sul nord africa

E' un inverno alla rovescia quello che stiamo osservando in questo atipico mese di gennaio. L'assenza del freddo su quasi tutta Europa deriva da un Vortice Polare particolarmente forte, che calamita tutta l'aria gelida verso l'Artico.

Questa è la causa delle temperature eccessivamente alte per il periodo nel Vecchio Continente, soprattutto alle latitudini settentrionali laddove vengono richiamate correnti miti occidentali e non vi è quasi traccia del freddo artico.

NEVE in EGITTO si spinge sul deserto del Sinai. VIDEO

Spicca poi l'assenza del freddo in Russia e Siberia e qui l'anomalia stagionale è ancora più eccezionale, con temperature medie che nell'ultima settimana sono risultate anche di oltre 10/12 gradi più elevati rispetto ai valori tipici del periodo.

IL clima tutt'altro che invernale ha riguardato anche gran parte dell'Europa Centro-Settentrionale. Laddove le correnti artiche hanno trovato varchi per scendere a sud, sono penetrate a latitudini decisamente basse apportando anomalie opposte tra il Mediterraneo e il Nord Africa.

Meteo Nord Africa: forti nevicate sulle montagne algerine

Anche l'Italia ha risentito di un po' di freddo affluito soprattutto verso le regioni meridionali e la Sicilia, ma si è trattato di anomalie termiche molto modeste. Oltre all'Italia, anche Spagna e settori balcanici hanno sperimentato clima un po' più freddo del normale.

Per trovare freddo più importante, bisogna andare sul Nord Africa. Sembra paradossale, ma il tutto è frutto della grande anomalia circolatoria. Sacche d'aria fredda si sono infatti radicate sui paesi nord-africani e sul Vicino Oriente.

Hanno fatto notizia le nevicate tra Arabia Saudita, Giordania ed Egitto, in quanto qui il freddo è risultato più accentuato e si è accompagnato ad instabilità. Non si sono avute nevicate eccezionali, ma di certo la neve fin sul deserto stride non poco con le fioriture anticipate in alcune parti d'Europa.

Questa anomalia in Europa dovrebbe subire uno stop già verso la fine di questa settimana, quando assisteremo alla discesa di aria più fredda, che riporterà l'inverno sulle nazioni centro-orientali. Non sappiamo se questa situazione aprirà una svolta, o se sarà solo una breve parentesi.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina