Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: DEBOLE PERTURBAZIONE proverà a rompere l'ANTICICLONE

immagine 1 articolo meteo italia debole perturbazione rompe anticiclone

METEO SINO AL 15 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Condizioni meteo di prevalente stabilità dominano sull'Italia, nonostante un anticiclone che appare meno granitico rispetto a qualche giorno fa. Dopo il transito di una piccola goccia fredda, ora relegata sulle vicine coste nord-africane, il campo di alta pressione è minacciato da un nuovo vortice stavolta di provenienza atlantica.

Meteo Italia sino al 21 Gennaio, potrebbe rivedersi l'INVERNO. Quello vero

Un fronte, associato al vortice atlantico, è in avvicinamento dalla Francia e cercherà di penetrare verso l'Italia. L'alta pressione si mostra sempre piuttosto robusta e sarà in grado di fronteggiare l'ingresso perturbato verso l'Italia, tanto che l'impulso perturbato risulterà quasi innocuo e in grado di portare ben poche conseguenze fra venerdì e il weekend.

La nebbia resta ancora protagonista in Val Padana e risulta estesa e fitta, con forti limitazioni alla visibilità. Il clima, causa nebbia, si mantiene freddo in pianura. In virtù del fatto che non sono attesi grossi ricambi d'aria, nonostante il transito della debole perturbazione, la Val Padana continuerà a rimanere ostaggio della nebbia e dell'inquinamento alle stelle

Meteo Italia: Anticiclone "stanco", clima mite sulle coste, ma GELO e NEBBIE nelle pianure

NESSUN CAMBIAMENTO METEO DEGNO DI NOTA, INVERNO ANCORA ASSENTE

A seguito della penetrazione del modesto ammasso nuvoloso atlantico, registreremo un ulteriore lieve indebolimento della struttura anticiclonica sul Mediterraneo nel fine settimana. Queste infiltrazioni d'aria umida andrebbero infatti parzialmente ad alimentare la vecchia circolazione ciclonica nord-africana.

Corrente del Golfo, il blocco avrebbe conseguenze imprevedibili

Non giungeranno peggioramenti organizzati, avremo semplicemente delle nuvolaglia irregolare in transito prima al Nord e poi al Centro-Sud dove si attarderanno gli effetti del fronte. Dopo il transito dell'impulso perturbato, già nel corso del weekend l'alta pressione tornerà a rinforzarsi anche più di prima, riportando meteo decisamente stabile su molte regioni dell'Italia.

La stabilità atmosferica mostrerà solo alcune crepe a cavallo fra il weekend e i primi giorni della nuova settimana. I disturbi riguarderanno ancora prevalentemente il Sud e le Isole, con qualche piovasco. Continueranno a dominare le nebbie sulle pianure del Nord, in nuova intensificazione, a conferma di una persistente stagnazione dell'aria nei bassi strati.

Si rivedrà l'INVERNO! Ecco quando

METEO VENERDI' 10 GENNAIO, SI INDEBOLISCE L'ANTICICLONE

Il blando fronte atlantico, erodendo in parte l'anticiclone, porterà al transito di nubi localmente compatte tra il Nord-Ovest, il medio-alto versante tirrenico e la Sardegna. La nuvolosità più consistenti si porterà sulla Liguria di Levante, con pioviggini sullo spezzino. Piovaschi si avranno anche in Sardegna, soprattutto sulle zone orientali.

Centro Meteo Americano: ondate di freddo sul lungo termine su ITALIA

Deboli pioviggini si potranno avere anche sulla Versilia e sui settori appenninici tosco-emiliani, con possibili fiocchi oltre i 1500 metri. Sul resto d'Italia avremo maggiori aperture del cielo, con bel tempo prevalente sul versante adriatico ed al Sud Peninsulare, eccezion fatta per innocui annuvolamenti in arrivo sulle coste tirreniche.

WEEKEND TRA TEMPO SOLEGGIATO E QUALCHE PIOGGIA

La nuvolosità, collegata al debole fronte d'origine atlantica, slitterà più a sud per la giornata di sabato, andando a fondersi con la residua debole circolazione ciclonica nord-africana. Si avrà quindi un po' di variabilità al Centro-Sud con nubi alternate a schiarite, ma saranno le Isole Maggiori a risentire degli addensamenti più compatti.

Qualche isolata pioggia risulterà più probabile in Sardegna. Addensamenti non mancheranno sui versanti adriatici, con deboli piovaschi tra basso Abruzzo, Molise orientale e Gargano. Foschie, nebbie e nubi basse le ritroveremo in Val Padana. Poche novità per domenica, con ancora disturbi nuvolosi persistenti tra Adriatiche, Sud e Isole Maggiori, ma senza fenomeni di rilievo.

FREDDO E GELATE IN VALPADANA, CON NEBBIA E SMOG

Non possiamo definire lo scenario attuale come invernale, ma il clima resterà più freddo in Val Padana, a causa delle inversioni termiche e delle nebbie. Non mancheranno peraltro gelate notturne non solo sulle pianure del Nord, ma anche su valli interne del Centro-Sud per via dei cieli sereni. In montagna si registrerà ancora clima abbastanza mite, cui si sommerà l'assenza di nevicate.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Nessun cambiamento sostanziale è atteso nel corso della prossima settimana, ancora con prevalenza di anticiclone e scarsi disturbi. Questa fase piatta deriva dal Vortice Polare forte, che sul Mediterraneo favorisce le fasi nel complesso stabili e miti, quindi con inverno latitante. Vi sono tutte le possibilità che l'anticiclone possa persistere per tutta la seconda decade mensile.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina