Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Si rivedrà l'INVERNO! Ecco quando

immagine 1 articolo si rivedra l inverno ecco quando

No, non stiamo scherzando. Non siamo mai stati così seri, soprattutto quando si ha a che fare con anomalie così importanti come le attuali.

Superfluo dirvi che l'Alta Pressione prolungata fa male per tanti motivi: per via dello smog, per via delle esagerate temperature, per via della mancanza di pioggia e neve. Ma non possiamo farci nulla, quando abbiamo a che fare con certe dinamiche è inevitabile e nel qual caso con un Vortice Polare talmente e imponente e talmente cattivo c'è poco da fare.

METEO GENNAIO e l'INVERNO ancora a lungo KO. Ma fino a quando?

Non ci sarebbe alcuna speranza di vedere Inverno se la troposfera decidesse di farsi condizionare "incondizionatamente" dalla stratosfera, ma forse non sarà così. Forse, attenzione, non sicuramente. Purtroppo siamo sempre costretti a ragionare nel campo aleatorio delle ipotesi a lungo raggio, ipotesi che inevitabilmente possono andare incontro a grosse variazioni o in taluni casi a veri e propri ribaltoni.

Prendete ad esempio le dinamiche dei mesi scorsi: sembrava potessero accadere cose indicibili, dal punto di vista invernale, invece per il momento ci troviamo qui con un pugno di mosche. Per ora...

Dal 20 gennaio i primi botti d'INVERNO

Perché comunque non ce la sentiamo di affermare che l'Inverno è giunto al capolinea. D'altronde come potremmo? Non siamo neppure a metà gennaio, abbiamo la seconda parte del mese, poi febbraio e infine marzo. Senza considerare che, statistiche alla mano, febbraio è sempre stato il mese dei tre più invernale.

Ciò detto, cosa ci dicono i modelli fisico matematici? Or bene, quelli che si spingono oltre le 240 ore intravedono una frenata delle correnti zonali. Tale frenata darebbe modo all'Alta Pressione, verso il 18-20 gennaio, di spostarsi un po' più a ovest e dalle Azzorre spingersi verso nord. Così facendo potrebbero arrivare delle irruzioni fredde nel cuore del Mediterraneo, freddo artico per intenderci, con conseguenti peggioramenti di chiaro stampo invernale.

Questo potrebbe essere un primo, importantissimo step. Una sorta di grimaldello che andrebbe a mettere in crisi le certezze del Vortice Polare. Ora, fermiamoci. Non chiedeteci se potrà essere uno sblocco definitivo. In questo momento è difficile dirlo. Prendiamo atto della tendenza e cerchiamo di portarla a casa, perché solo così si potrà parlare seriamente d'Inverno. Altrimenti arrivederci all'anno prossimo...

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina