Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

SMOG assedia il Nord, STOP ALLE AUTO in molte città: ecco dove

immagine 1 articolo smog pianura padana stop alle auto in molte citta Credit iStock.

L'inquinamento è un'emergenza per il Nord Italia e non solo, con la situazione peggiore che si registra sulle pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto, complice l'anticiclone ormai persistente da giorni che ha determinato il progressivo peggioramento della qualità dell'aria.

Come sempre, la Val Padana è particolarmente penalizzata, in quanto è un'area fortemente urbanizzata che soffre la sua particolare conformazione orografica del tutto sfavorevole al naturale ricambio dell'aria, che anzi tende a ristagnare con concentrazioni di inquinamento molto alti non solo nelle città.

Meteo anticiclonico e GRAVE SMOG

Se a ciò si aggiunge l'alta pressione, che comporta scarsissima ventilazione, ecco spiegati immediatamente i motivi dell'aria così insalubre. Le concentrazioni di particolato sottile, in particolare il PM10 ma anche il PM 2.5, superano di gran lunga i livelli massimi previsti dalla normativa, da ormai oltre 10 giorni.

immagine 2 articolo smog pianura padana stop alle auto in molte citta Concentrazione di PM10 media giornaliera prevista per il 9 Gennaio. Fonte CETEMPS

Meteo Pianura Padana: ecco le NEBBIE FITTE di una volta

Siamo quindi in emergenza, con provvedimenti di blocco al traffico in molte città per cercare di limitare la concentrazione d'inquinanti. A Torino, tra le città più insalubri, è in vigore lo stop alle auto alimentate diesel fino ad Euro 5.

In molte altre città del Piemonte, ma anche di Lombardia e Veneto il blocco riguarda la circolazione delle auto Euro 3 ie in qualche caso 4. Il divieto riguarda anche Milano, ma anche Monza, Bergamo, Padova, Novara, Alessandria e molte altre. Misure a cui si aggiungono, le limitazioni al riscaldamento domestico.

L'evoluzione meteo non lascia presagire in un cambiamento dello scenario, almeno a breve. La qualità dell'aria resterà pessima, stante l'insistenza dell'alta pressione, e potrebbe migliorare solo temporaneamente venerdì. E continuando così, probabilmente si andrà verso divieti più severi.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina