Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: incombe IRRUZIONE FREDDA. Dopo Befana ANTICICLONE, ma insidie

immagine 1 articolo meteo italia incombe irruzione fredda dopo befana anticiclone ma insidie

METEO SINO AL 10 GENNAIO 2020, ANALISI E PREVISIONE

Va ritirandosi verso ovest l'anticiclone europeo, con i massimi di pressione che tendono a spostarsi, almeno temporaneamente, sul Nord Atlantico, a ridosso delle Isole Britanniche. Si apre così un'autostrada per la discesa di una saccatura fredda, alimentata da correnti artiche scandinave, diretta sull'Est Europa e sui Balcani.

Meteo Italia sino al 16 Gennaio, ANTICICLONE attaccato dall'Atlantico

Questo affondo artico si appresta a lambire anche l'Italia e gli effetti saranno soprattutto legati ad un calo termico, che si rivelerà simile all'irruzione artica avuta a fine anno. L'inverno tornerà quindi a vivacizzarsi, anche se questo passaggio freddo tra la domenica e l'Epifania coinvolgerà principalmente le regioni adriatiche e quelle del Sud Italia.

I fenomeni associati all'impulso artico saranno sporadici, in quanto mancheranno rilevanti contrasti e la vorticità resterà bassa. Dopo che la massa d'aria fredda avrà valicato le Alpi, nuvolaglia si addenserà lungo l'Adriatico e parte del Sud, con fiocchi fino a quote basse ma il tempo si rimetterà rapidamente. I venti saranno localmente intensi e acuiranno la sensazione di gran freddo.

Meteo Epifania, FREDDO sì ma NEVE? Le ultimissime

DI NUOVO ANTICICLONE IN RINFORZO DOPO LA BEFANA

Sul resto d'Italia il bel tempo non subirà particolari intoppi e avremo solo un moderato calo termico entro l'Epifania. Il ricambio d'aria dovrebbe parzialmente attenuare le nebbie sulle pianure del Nord. Da martedì 7 gennaio l'anticiclone sub-tropicale tornerà a spingere di nuovo con forza verso l'Italia, allontanando il freddo e riproponendo condizioni di stabilità e con clima molto mite.

Previsioni domenica 5 gennaio, NEVE fino a bassa quota: le zone coinvolte

Le temperature riprenderanno quindi ad aumentare, ma soprattutto si ripresenteranno le nebbie fitte sulle pianure del Nord e sulle valli del Centro Italia. Insomma, la storia già vista in questi primi giorni del 2020 si ripeterà ed avremo una fase anticiclonica che potrebbe risultare tenace. Da valutare sarà solo l'insidia di una piccola goccia fredda in transito l'8 gennaio verso la Sardegna.

Non ci sarebbero però particolari conseguenze. Questa nuova situazione di complessa stabilità anticiclonica stenterà a sbloccarsi sin dopo il 10 gennaio, in quanto la distensione dell'anticiclone verso il Mediterraneo deriva dal ricompattamento del Vortice Polare. Quando il Vortice Polare è forte, sul Mediterraneo sono favorite le fasi stabili e miti, quindi con inverno latitante.

Meteo Alpi: quando tornerà la neve? Le tendenze

METEO DOMENICA 5 GENNAIO, IMPULSO FREDDO TRA ADRIATICHE E SUD

Il bel tempo prevarrà al Nord, con nebbie in diradamento sulle pianure per l'aria più secca. Qualche residua spruzzata di neve si avrà sui confini alpini orientali. Sole prevalente anche sul Centro Italia, ma in avvio di giornata ci sarà variabilità tra Abruzzo e Molise con qualche debole precipitazione associata a fioccate a bassa quota sull'entroterra.

Nubi irregolari indugeranno anche al Meridione, specie tra Puglia, Appennino e basso Tirreno con sporadici fenomeni, nevosi localmente a quote collinari. Nella seconda parte della giornata l'instabilità si attenuerà e si localizzerà Lucania meridionale ed alta Calabria ionica, con residui fenomeni nevosi anche a quote basse. Altrove si affermeranno ampie schiarite

METEO EPIFANIA DI GENERALE BEL TEMPO E FREDDO

Condizioni soleggiate al Centro-Nord, fatta eccezione per locali banchi di nebbia in Val Padana centro-occidentale che si ripresenteranno più spessi dalla tarda serata. Qualche nube di poco conto si presenterà in Liguria e sul medio versante adriatico. Residui disturbi si avranno al Sud ad inizio giornata, con possibili fiocchi a quote basse sulle aree appenniniche tra Basilicata e Calabria.

CLIMA INVERNALE SINO AD EPIFANIA, POI ADDOLCIMENTO TERMICO

Il freddo s'intensificherà ulteriormente per la Befana, con temperature ben sotto la media al Sud. L'allontanamento dell'aria fredda polare e la ventilazione meno accesa soprattutto al Centro Nord comporteranno un lieve aumento delle temperature massime fin da martedì. Graduale addolcimento termico anche al Sud.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Il campo d'alta pressione tornerà a rafforzarsi sull'Italia con un nuovo respiro d'aria mite subtropicale in quota. Un piccolo vortice d'instabilità transiterà l'8 gennaio sui settori occidentali dell'Italia, andando a posizionarsi tra Sardegna e Baleari, ma con scarsi effetti. La nuova stagnazione dell'aria nei bassi strati favorirà le nebbie, specie sulla Pianura Padana.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina