Meteo Giornale » Archivio » Focus Meteo »

Evoluzione meteo: ecco la rotta del ciclone mediterraneo freddo e nevoso

L'evoluzione meteo di questo periodo è veramente complessa per quanto concerne alcune specifiche situazioni. Ci riferiamo soprattutto all'irruzione d'aria fredda che giungerà da nord nell'imminenza. Questa qualche giorno fa era stata prevista in rotta verso l'Italia, dove sul Mar Tirreno si sarebbe poi formata un'area di bassa pressione assai profonda, che avrebbe generato nevicate a bassa quota anche di forte intensità, oltre che un sensibile rinforzo del vento.

immagine 1 articolo evoluzione meteo ecco la rotta del ciclone mediterraneo freddo e nevoso

Con l'ausilio di un mix di dati derivanti dai modelli matematici, possiamo individuare quella che potrebbe essere la rotta più probabile del ciclone mediterraneo che causerà maltempo, ma che, come possiamo vedere nella mappa, non investirà l'Italia.

Meteo verso IRRUZIONE aria FREDDA, crollo termico anche di 10 gradi

Il Sud Italia e parte della Sicilia, però, saranno interessati da una sfuriata d'aria fredda e instabilità atmosferica, che potrebbe generare nevicate sino a bassa quota.
L'area ciclonica si formerà in Grecia, per poi deviare verso la Turchia dove sono previste nevicate di forte intensità sino a bassa quota.

A deviare verso oriente l'irruzione d'aria fredda sarà la forte area di alta pressione che si è impadronita delle condizioni meteo di tutta l'Europa occidentale e che determina soprattutto temperature superiori alla media.

Meteo WEEKEND con l'ANTICICLONE, ma incombe aria fredda

Pertanto archiviamo l'evento meteo nevoso che avrebbe potuto avere risolti imponenti in Italia, non trascurando però che il Sud Italia ne sarà parzialmente coinvolto.
Mentre per il futuro qualche cenno di cambiamento si inizia a intravedere tra un immenso mare di alta pressione. Alta pressione che inizia a preoccupare per la sua intensità e prevista persistenza, ma forse si eccede con l'allarmismo, in quanto in gennaio è abbastanza frequente che si formino alte pressioni in Europa, anche della durata di oltre due settimane.

Osservando previsioni a più lungo termine, l'anticiclone potrebbe avere minore importanza, tuttavia non intravediamo, e ciò sicuramente sarà un'anomalia non indifferente, l'espansione di aria fredda siberiana verso la Russia europea. Tali eventi però succedono con estrema rapidità, e la stagione invernale è ancora piuttosto lunga.

Tendenza meteo: quando tornano GELO E NEVE? Le ipotesi

Pubblicato da Federico De Michelis

Inizio Pagina