Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo Italia: inizio d'anno nuovo con ANTICICLONE, ma BEFANA a rischio NEVE

immagine 1 articolo meteo italia inizio anno anticiclone epifania rischio neve

METEO SINO ALL'EPIFANIA 2020, ANALISI E PREVISIONE

I rimasugli della circolazione fredda artica, che ha portato negli ultimi giorni neve al Sud e sulla Sicilia fino a quote basse, si allontanano verso i Balcani. L'anticiclone, presente sull'Europa Centro-Occidentale, ha così campo libero per tornare a spingere verso il bacino centrale del Mediterraneo, andando di nuovo ad inglobare tutta l'Italia e garantendo meteo ovunque stabile.

Meteo Italia sino al 12 Gennaio, forti sbalzi termici con FREDDO poi Anticiclone

Capodanno sarà quindi all'insegna dell'anticiclone, con tempo generalmente soleggiato e totale assenza di precipitazioni. Le temperature torneranno a risalire grazie all'afflusso di una massa d'aria mite afromediterranea riportandosi al di sopra della norma, specie tra il Settentrione e le aree tirreniche.

Farà però eccezione la Val Padana, dove le nebbie notturne saranno localmente fitte e in parte persistenti anche nelle ore centrali diurne. Il possente anticiclone dominerà la scena d'inizio anno anche in un'ampia parte dell'Europa, spingendo correnti molto miti fin verso la Scandinavia ed il Baltico con le perturbazioni atlantiche confinate molto a nord.

Incredibili divergenze meteo per l'Epifania: FREDDO NEVE, oppure ANTICICLONE

EVOLUZIONE METEO INCERTA VERSO LA BEFANA

Il consolidamento anticiclonico garantirà forte stabilità. Avremo condizioni di meteo ancora generalmente soleggiato, ma si intensificheranno ulteriormente le nebbie in Val Padana e su valli interne del Centro Italia, come sempre avviene in inverno durante i periodi con forte anticiclone che comporta il ristagno dell'aria al suolo.

Previsioni METEO in Italia per Capodanno. Bel tempo, ma anche NEBBIA FITTA

A partire dal 2 gennaio, va segnalato il probabile aumento di nubi basse, sui versanti tirrenici della Penisola a causa di crescente umidità nei bassi strati per lievi infiltrazioni di correnti occidentali. Il dominio anticiclonico andrà perdendo progressivamente potenza, segnale di un cambiamento meteo che dovrebbe poi realizzarsi nei giorni successivi.

La situazione potrebbe infatti sbloccarsi fra il 4 ed il 5 gennaio, quando l'anticiclone potrebbe ridimensionarsi per una saccatura nord-atlantica che potrebbe poi aprire la strada a un nuovo affondo freddo dal Nord Europa. Condizioni più invernali torneranno entro l'Epifania, anche se l'anticiclone potrebbe impedire all'aria fredda di coinvolgere direttamente l'Italia.

Meteo dicembre 2019: UN MARE DI ANOMALIE CALDE

METEO CAPODANNO COL SOLE, FITTE NEBBIE SULLE PIANURE DEL NORD

Nessuna pioggia è attesa sull'Italia nelle prime ore dopo la mezzanotte che l'inizio del nuovo anno. Al Sud ci potranno essere nubi sparse irregolari, ben più rilevanti saranno le nebbie in Pianura Padana e valli interne del Centro. Per via di queste riduzioni di visibilità, raccomandiamo attenzione a chi dovesse spostarsi in auto sulle zone interessate dalla nebbia.

Meteo anticiclonico invernale ed il FREDDO AUTO-PRODOTTO

La giornata proseguirà poi con bel tempo un po' su tutta Italia. Qualche nube si avrà ancora sulla Sicilia Settentrionale, dalla sera anche su Abruzzo, Molise e Puglia. Qualche innocuo annuvolamento non mancherà nemmeno in Liguria. Dalla sera torneranno a rinforzare le nebbie e le foschie in pianura al Nord, dopo un diradamento solo parziale nelle ore centrali.

METEO PRIMI DEL 2020 CON IL FORTE ANTICICLONE, NUBI SULLE TIRRENICHE

L'area di alta pressione si manterrà ben solida fra giovedì e venerdì, con condizioni stabili e soleggiate. Le nebbie saranno diffuse in Val Padana, localmente persistenti anche nelle ore diurne, ma si presenteranno più fitte nottetempo e al mattino. Dal 3 gennaio si intensificheranno delle nubi lungo l'area tirrenica, con possibili pioviggini tra Levante Ligure ed Alta Toscana.

CLIMA MITE AD INIZIO ANNO, ANCORA LOCALI GELATE NOTTURNE

Aria più mite comporterà la risalita dei termometri che si porteranno al di sopra delle medie un po' su tutto il Centro-Nord, tranne che in Val Padana dove le nebbie impediranno il riscaldamento diurno. Caldo anomalo è atteso sull'Arco Alpino, in quanto l'aria molto mite sarà presente soprattutto in quota. Residue gelate notturne interesseranno la Val Padana, ma in attenuazione.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Confermate le prospettive di cambiamento già a ridosso dell'Epifania per una nuova incursione perturbata che potrebbe fungere da richiamo per nuovi flussi d'aria fredda di provenienza nord-orientale. Resta molto incerta la traiettoria della colata fredda, che potrebbe colpire l'Italia oppure scivolare più ad est lambendo solo i settori adriatici e le regioni del Sud.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina