Meteo Giornale » Archivio » News Clima »

Crisi clima: dati satellitari confermano anche a Novembre 2019 l'inarrestabile riscaldamento globale

CLIMA E METEO: il database satellitare ha il pregio di misurare integralmente le temperature della Terra, raggiungendo anche zone che non sono mai state raggiunte da sensori termometrici (zone desertiche, polari o inaccessibili per vari motivi).

Unico neo, è che i dati vengono presi mediamente ad una certa altitudine, e che le zone polari sono coperte a fatica dai satelliti geostazionari che sono posti all'Equatore.

Comunque, i dati relativi al mese di Novembre 2019 indicano un'anomalia della temperatura di +0,55°C rispetto alla media 1981-2010, che fa di questo mese il più caldo Novembre mai registrato dal 1979.

Meteo e temperature: Novembre 2019 caldissimo in Italia, ma non record

immagine 1 articolo crisi clima satelliti confermano a novembre 2019 riscaldamento globale

La mappa elaborata dall'Università dell'Alabama mostra le più elevate anomalie termiche (+3,5°C) misurate tra Ucraina e Russia, la Cina orientale, l'Alaska ed anche l'Antartide orientale.

Meteo e clima in Ungheria: Autunno 2019, il più caldo degli ultim 120 anni

Al contrario, anomalie fredde si sono registrate sul Pacifico meridionale, in Europa Occidentale, tra Iran e Pakistan, e, soprattutto, sul Nord America orientale.

L'andamento delle temperature dal 1979 ad oggi è in aumento, anche se i valori più elevati si sono registrati durante il grande Nino del 2016.

Meteo e clima in Nuova Zelanda: Novembre 2019, il più caldo di sempre

Da allora in poi le temperature globali sono diminuite, per poi riaumentare di nuovo.

immagine 2 articolo crisi clima satelliti confermano a novembre 2019 riscaldamento globale

Folle meteo in Islanda: quasi 20 gradi a Dicembre, è record!

Attualmente c'è un trend di risalita termica di +0,13°C per ogni decade, che corrisponderebbe tra 100 anni ad un aumento di +1,3°C.

Meteo e clima in Europa centro-orientale: Novembre 2019 da caldo record a Bratislava e Varsavia

CO2 su livelli record, le politiche attuali non bastano

Pubblicato da Giovanni De Luca

Inizio Pagina