Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo 7 giorni: weekend di FORTE MALTEMPO, seguiranno poi importanti novità

immagine 1 articolo meteo 7 giorni weekend di forte maltempo seguiranno poi importanti novita

METEO SINO AL 21 NOVEMBRE, ANALISI E PREVISIONE

Non accenna a diminuire la morsa del maltempo sull'Italia. Correnti fredde d'estrazione polare transitano sul nord Atlantico e scendono sull'Europa occidentale, alimentando una vasta area depressionaria tra la Francia e la Penisola Iberica. Oltre alla pioggia, vanno evidenziate le nuove ingenti nevicate sulle Alpi, cadute fino a quote molto basse in Piemonte e su alcune valli alpine.

Meteo Italia sino al 26 Novembre: MALTEMPO acuto, poi FREDDO

Il minimo di bassa pressione tende a spostarsi verso il Mar Ligure, comportando l'apice del maltempo al Centro-Nord. La situazione è destinata a rimanere compromessa nell'arco del fine settimana, poiché la circolazione depressionaria resterà ostinatamente sull'Italia e sarà impossibilitata a trovare una via di fuga verso est a causa di un blocco anticiclonico.

Nel contempo, un secondo vortice di bassa pressione prenderà vita sulla Tunisia e risalirà in direzione della Sardegna e successivamente dell'Italia Centro-Settentrionale Peninsulare a cavallo fra sabato e domenica, a cui sarà associata una nuova intensa perturbazione accompagnata da venti ancora molto intensi.

VIDEO METEO: tantissima neve, oltre 1 METRO sulle Alpi. Immagini incredibili

MALTEMPO ANCHE AD INIZIO SETTIMANA, POI NOVITA' METEO

Per via del nuovo vortice ciclonico, il fine settimana sarà compromesso con maltempo inizialmente al Centro-Nord e fenomeni in estensione entro domenica anche al Sud. Non mancheranno nuove nevicate in montagna, venti a tratti sostenuti tra libeccio e scirocco, oltre nuovi episodi di acqua alta a Venezia. Le temperature, inizialmente miti soprattutto al Sud, caleranno di qualche grado

METEO, ACQUA ALTA 154 cm a Venezia. Nuovi picchi nel weekend, ecco quando

Le correnti perturbate nord-atlantiche, a tratti relativamente fredde, alimenteranno una configurazione ciclonica sul bacino occidentale del Mediterraneo anche per i primi giorni della nuova settimana. Ci sarà una nuova perturbazione in transito dapprima al Centro-Nord e poi in estensione anche al Sud.

A seguire, si profilano dei cambiamenti con l'arretramento più ad ovest della saccatura atlantica per metà settimana. L'influenza perturbata dovrebbe limitarsi alle regioni settentrionali e la Toscana, mentre il resto d'Italia sperimenterebbe una possibile tregua con una maggiore stabilità accompagnata da un aumento termico.

La neve a metà novembre in Pianura Padana: ecco cosa successe due anni fa

METEO DI OGGI SABATO 16 NOVEMBRE, ALTRA PERTURBAZIONE CARICA DI PIOGGIA

Un nuovo ammasso perturbato raggiungerà l'Italia, dopo un avvio giornata di parziale tregua. Peggiorerà prima in Sardegna e poi sulle regioni centrali con maltempo marcato dal pomeriggio specie su Marche, Umbria, Lazio Centro-Settentrionale e Toscana. Successivamente il nuovo fronte coinvolgerà il Nord, con precipitazioni verso sera più probabili tra Emilia Romagna e Triveneto.

L'indebolimento del Vortice Polare sta iniziando: occhio a fine anno

Ci attendiamo nuove nevicate sulle Alpi a tratti fin sotto i 1000 metri, mentre in Appennino il limite delle nevicate sarà posto oltre i 1400/1600 metri, anche più in basso sui settori emiliani. Le regioni meridionali avranno a che fare con una certa variabilità, ad eccezionale del nord Campania che potrà risentire di qualche rovescio. Non esclusi piovaschi anche sull'est della Sicilia.

METEO PEGGIORA AL SUD DOMENICA, POI ALTRE PERTURBAZIONI

Meteo sabato 16 novembre. Ennesima perturbazione carica di PIOGGIA e NEVE

Per domenica il tempo si confermerà piuttosto instabile al Centro-Nord, con piogge e temporali anche intensi a carattere intermittente che interesseranno gradualmente anche tutto il Sud. Non esclusi rovesci anche di forte intensità tra la Calabria ionica ed il Salento. Continuerà a nevicare sulle Alpi in genere a partire oltre i 1200 metri.

In Appennino la quota neve sarà attorno ai 1400/1600 metri, così come in Sardegna sul Gennargentu. L'evoluzione meteo per l'inizio di settimana non promette ancora alcun miglioramento, visto che una nuova offensiva perturbata riporterà piogge sparse al Centro-Nord e sulla Campania. Più al riparo resteranno i versanti adriatici, la Sicilia e buona parte del Sud.

MITE AL SUD E PIU' INVERNALE AL NORD

Le regioni centrali adriatiche e soprattutto quelle meridionali risentiranno dell'azione più mite di flussi sud-occidentali, che porteranno ad un rialzo termico. Solo da domenica avremo un temporaneo afflusso d'aria più fredda anche verso il Meridione, con valori che si riporteranno nella media stagionale. Nella nuova settimana avremo nuovi aumenti di temperatura specie al Sud.

ULTERIORI TENDENZE METEO

L'anticiclone continuerà a rimanere defilato e affluiranno ulteriori impulsi perturbati, pilotati da un vortice sull'Ovest Europa. Al Sud le condizioni meteo tenderebbero a migliorare dopo le ultime precipitazioni e avremo un'Italia gradualmente divisa in due da metà settimana. Le nuove perturbazioni coinvolgeranno principalmente il Settentrione.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina