Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Meteo pazzesco in Alaska, caldo epocale, crollano record secolari

CRONACHE METEO: i primi giorni di Luglio le temperature si sono innalzate ulteriormente in Alaska, già interessata da un lunghissimo periodo di temperature molto al di sopra del normale, praticamente dalla scorsa stagione invernale.

immagine 1 articolo meteo pazzesco in alaska caldo epocale crollano record secolari

La stazione di Anchorage Merrill Field ha raggiunto un valore massimo di +32,3°C lo scorso 4 Luglio, abbattendo un vecchissimo record del 1968, prima volta negli ultimi 40 anni che una temperatura massima supera la barriera dei 30°C nella città costiera dell'Alaska.

Colorado, enormi quantità di neve, passi ancora bloccati

Anche i giorni 7-8 Luglio scorsi la temperatura ha raggiunto un valore massimo di +29,4°C, avvicinandosi alla soglia dei 30°C e stabilendo dei record di caldo giornalieri.

Altri record sono stati raggiunti a Kenai, con +31,7°C, ed a King Salmon con la medesima temperatura (qui la media delle massime di Luglio è di +17,8°C, e sono stati ritoccati ben 6 record di caldo giornalieri in questo mese).

Tempesta tropicale Berry, uragano potenziale, previsto meteo estremo su Texas e Lousiana

Il giorno 8 Luglio sono capitolati altri record di caldo, soprattutto nelle zone più interne dell'Alaska.

In particolare la città di Aniak ha raggiunto un valore di +31,7°C, record storico per tutti i mesi dell'anno, abbattendo un precedente di +31,1°C del 18 Giugno 2013.

Meteo USA: alluvione lampo a Washington DC

Record assoluto anche per Bethel, nel centro dell'Alaska, con un valore di +32,2°C che ha superato il proprio primato storico che risaliva al 17 Giugno 1926.

Record assoluto di caldo anche per la Siberia orientale, con un valore di +30,6°C raggiunto ad Egvekinot, lo scorso 10 Luglio; qui la media delle temperature massime è di appena +13,1°C in Luglio.

Meteo Stati Uniti: nuovo record di pioggia in un anno

La persistenza del caldo già dallo scorso inverno ha fatto sì che lo Stretto di Bering fosse precocemente libero dai ghiacci già in Primavera, ed anche adesso l'estensione del ghiaccio nella zona è davvero ai minimi storici.

Pubblicato da Giovanni De Luca

Inizio Pagina