Meteo Giornale » Archivio » Primo Piano »

Estate 2019 da meteo estremo: quante grandinate!

immagine 1 articolo estate 2019 da meteo estremo quante grandinate

Molti nostri lettori si saranno accorti che il meteo estremo di questa estate 2019 sta proponendo un grandissimo numero di grandinate.

L'evento di per sé non è raro nel trimestre caldo, ci sono sempre state quando sopraggiungeva un fronte organizzato e l'aria preesistente era particolarmente calda.

L'estremizzazione meteo climatica è arrivata anche in Italia

Ma quest'anno c'è una variazione importante: pare proprio che vi sia un eccesso di questo fenomeno meteo, le cronache quotidiane parlano di grandinate di grosse dimensioni in molte aree italiane, per adesso quasi del tutto concentrate al Nord, con qualche occasionale fenomeno al centro.

immagine 2 articolo estate 2019 da meteo estremo quante grandinate

VIDEO METEO: doppia tromba d'aria e grandine. MALTEMPO ESPLOSIVO Adriatico

Come già scritto in diversi articoli, la grandine può essere originata da qualsiasi tipologia di temporale, ma sono quelli più violenti che producono chicchi di dimensioni esagerate. Fintantoché questi ultimi sono come piselli o ciliegie non sussistono grossi problemi, ma quando diventano grossi come albicocche o peggio ancora con arance in danni possono essere devastanti se non catastrofici.

immagine 3 articolo estate 2019 da meteo estremo quante grandinate

VIDEO METEO: grandinate devastanti. Nubifragi flagellano le Marche

Diversi utenti avranno visto delle immagini sconvolgenti di tetti distrutti, macchine devastate, raccolti andati completamente perduti: i casi più celebri sono stati le grandinate tra Modena e Bologna il 22 giugno, le grandinate in alta Lombardia il primo luglio, quella devastante nel varesotto del 6 luglio e lo stesso giorno anche tra veneziano e trevigiano, infine l'ultimo episodio in data 9 luglio con grandinate davvero estese su buona parte dell'Emilia Romagna.

DIRETTA meteo GRANDINE devastante in atto, NUBIFRAGI

Meteo: come si forma la GRANDINE

Pubblicato da Davide Santini

Inizio Pagina