Meteo Giornale » Archivio » Focus Meteo »

Meteo: dopo il GRANDE CALDO torna il rischio GRANDINE grossa

immagine 1 articolo meteo dopo il grande caldo torna il rischio grandine

Situazione ed evoluzione: pressione in probabile diminuzione nei prossimi giorni con aumento del rischio temporali dapprima nelle aree alpine, proprio durante la fase caldissima, un mix non insolito durante le ondate di calore africano.

Torna l'incubo GRANDINE: il pulviscolo del Sahara ogni Estate favorisce l'aggregazione di vapore acqueo, che in alta quota gela e diventa grandine. Abbiamo decine e decine di eventi meteo avvenuti durante le ondate di calore, anche nell'Estate caldissima del 2003. Chi può scordare la terribile grandine dell'area di Cremona in ondata di caldo, oppure quelle che si ebbero in Francia e Germania?

Meteo: temperature sino 43°C, poi STOP caldo estremo

In questi giorni di forte aumento del caldo, l'atmosfera andrà a caricarsi di tantissima energia dovuta alle elevate temperature a al tasso di umidità che, giorno dopo giorno, diverrà sempre più intensa.

Tutta questa energia potrebbe liberarsi con l'inizio della prossima settimana quando una moderata flessione dell'Anticiclone africano, potrebbe lasciar spazio a correnti relativamente più fresche ma capaci di contrastare con il caldo preesistente.

CALDO ESTREMO 25 giugno 2007: RECORD sull'Italia, con punte fino a 47 gradi

Questi forti contrasti potranno sviluppare la formazione di pericolose celle temporalesche in grado di scatenare forti nubifragi a carattere locale, accompagnati dal tanto temuto fenomeno della grandine.

Tali eventi meteo potrebbero svilupparsi tra Martedì 2 e Mercoledì 3 Luglio.

Didattica meteo: il fohn esiste anche in Estate e può essere bollente

Sotto stretta osservazione saranno soprattutto i rilievi alpini, prealpini e gran parte della dorsale appenninica settentrionale. Tuttavia, la forte energia in gioco potrà favorire lo sconfinamento di forti temporali anche sulle pianure adiacenti della Lombardia, del Veneto e dell'Emilia Romagna.

Purtroppo, questi fenomeni sono solo ipotizzabili: non è possibile prevedere la caduta di grandine devastante come è avvenuto tra Modena e Bologna, che ha danneggiato migliaia e migliaia di auto, che ha anche ferito varie persone.

Tendenza meteo: quando finirà il caldo estremo

Ma nel frattempo ci aspetta l'ondata di calore che potrebbe essere record, in specie nel settore occidentale padano, le aree alpine centro occidentali, dove si potrebbero registrare temperature di rilevanza storica, forse le più elevate da quando si effettuano rilevamenti.

Comunque, sarà un caldo di breve durata per il Nord, le stime indicano massimo 3 giorni, con un colpo di coda forse Lunedì, per poi avere un calo termico nei giorni successivi, oltre che quello di Domenica.

Meteo all'11 Luglio, meno CALDO, tornano i TEMPORALI, blando refrigerio

A questo punto si accentuerà il rischio di avere temporali.

Avremo quindi un refrigerio che potremmo pagare a caro prezzo. Rammentiamo che in Europa, nel solo mese di Giugno, ci sono state svariate centinaia di grandinate con chicchi come quelli caduti tra Modena e Bologna, ed in alcune zone sono caduti chicchi di grandine del diametro di 12 centimetri, esempio in Polonia e nei Balcani.

Meteo 7 giorni: ONDATA DI CALDO, attesi record a oltre 40 gradi in varie regioni

Quello che descriviamo è meteo estremo.

Come sempre attendiamo ulteriori aggiornamenti dai modelli matematici.

GRANDE CALDO e rischio colpi di calore? Ecco come difendersi

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni, hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

Meteo CALDO fortissimo STOP come e quando

- ANCONA

- AOSTA

Incubo meteo dell'Estate 2003, si sta già esagerando

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Pubblicato da Piero Luciani

Inizio Pagina