Meteo Giornale » Archivio » Astronomia »

Speciale ASTEROIDI, la NASA sul rischio di IMPATTO. Influenze meteo

immagine 1 articolo asteroidi la nasa sul rischio di impatto meteo

Molta stampa questi giorni, ma anche noi ci siamo occupati con un articolo, sul rischio della caduta sulla Terra di Asteroidi. Rischio non certezza di una data. L'articolo che abbiamo scritto, deriva dalla preoccupazione emersa durante un Congresso organizzato dalla NASA, dove si sollecita un piano strategico internazionale, per contrastare un eventuale impatto.

UN ASTEROIDE PASSERA' VICINO ALLA TERRA

L'asteroide 2006 QV89 è quello scoperto il 28 agosto 2006, da allora è stato osservato solo 69 volte anche attraverso del radio-telescopio di Arecibo. La sua orbita viene definita ancora molto incerta, ma i calcoli matematici ad ora disponibili indicano che il 23 Settembre 2019 si avvicinerà alla Terra sino a 6 milioni di Km circa. Quindi non cadrà sulla Terra.

Eppure viene considerato un Asteroide rischioso per il nostro Pianeta, da monitorare, perciò dalla sua catalogazione c'è stato l'inserimento ufficiale nella "Risk-Page", ma ciò non vuol dire che ci cadrà addosso quest'anno.

A nostro avviso, da quanto leggiamo dalla NASA e portali scientifici, ci dobbiamo preoccupare, semmai, ben più di ciò che non viene previsto.

PREVISIONE ASTEROIDI

La previsione della caduta di Asteroidi sulla Terra ha fatto passi da gigante, ma ci siamo persi la previsione di eventi come quello avvenuto in Russia qualche anno fa, o quello esploso a fine anno nello Stretto di Bering.

Secondo l'amministratore delegato della NASA, Jim Brindenstine, il rischio che un Asteroide si schianti sulla Terra è molto più grande si quanto si pensi e non si tratta di scenari da film di Hollywood. Serve una cooperazione internazionale per aumentare la conoscenza e la previsione, in quanto Asteroidi come quelli caduti di recente, possono causare danni e ferire delle persone, come avvenne in Russia. Ma anche uccidere.

DANNI RECENTI DA ASTEROIDE

Čeljabinsk mattina del 15 febbraio 2013, siamo nella regione a sud degli Urali, in Russia, alle ore 9:13 locali viene vista una grossa palla di infuocata in cielo più luminosa del sole invernale. Pochi istanti dopo si sentono una serie di forti boati a cui segue una potentissima onda d'urto che infrange i vetri di innumerevoli edifici.

Secondo i dati disponibili, ci furono 1200 feriti.

L'esplosione della meteora è stata stimata a circa 30/50 km da Terra. La cosa che preoccupò tutti fu che nessuno aveva previsto un tale evento. Inoltre, si seppe poi, che neppure i radar russi lo individuarono. I residui del Meteorite furono raccolti e analizzati.

SIMULAZIONI NASA

La NASA non vede il pericolo impatto da Meteorite come un film Hollywood, e invoca la necessità di finanziamenti internazionali per lo studio e soprattutto l'attivazione efficace di mezzi per contrastare un eventuale impatto sulla Terra.

In questa pagine troverete una delle tante simulazioni fatte dalla NASA, degne di un FILM.

NASA: studio di un Asteroide in rotta su New York

CHE FARE?

Purtroppo, noi cittadini non possiamo fare niente. Nella storia ci sono racconti di piccoli frammenti di Asteroide che sono caduti sulla Terra. Non parlarne è un errore, allarmare si, in quanto come per il rischio terremoti e vulcani è necessaria la prevenzione.

IL DISASTRO PIU' RECENTE

Siberia orientale, Tunguska. Era la mattina del 30 giugno 1908 quando un grosso Meteorite o Asteroide esplose ad un'altezza stimata in circa 10/15 Km in atmosfera. L'esplosione determinò un'onda d'urto spaventosa che abbatté 60-80 milioni di alberi su una superficie di 2150 chilometri quadrati.

Pensate che il Comune di Roma, il più esteso d'Italia è di 1285 km quadrati, Londra quasi 1600.

Cosa vuol dire? Che se per un malaugurato caso, un Meteorite come quello caduto nel 1908 in Siberia piombasse in un'area metropolitana, ucciderebbe milioni di persone. E non facciamo allarmismo, abbiamo visto le foto del disastro della Tunguska, ed al contrario di quanto avvenuto a Čeljabinsk, fu un evento di portata molto superiore.

Parliamo di rischi non quantificabili, remoti che non c'è modo di prevedere. Sono la scienza ed i Governi a doversene occupare, al fine di trovare una maggiore forma di prevenzione di eventuali disastri.

INFLUENZE METEO

La caduta di un Asteroide come quello avvenuto a Čeljabinsk non causerebbe alcuna influenza meteo. Ben più di frequente ci sono esplosioni vulcaniche violentissime, che in misura però non quantificabile possono influenzare il clima. Così anche un meteorite come quello caduto nella Siberia nel 1908 non dovrebbe avere influenze sul clima.

Eppure viene data l'estinzione dei dinosauri per la caduta di un enorme Meteorite, un evento disastroso che non solo modificherebbe il clima, ma che annienterebbe gran parte della vita terrestre. Insomma, la preoccupazione semmai dovrebbe essere indirizzata a scovare la possibilità di piccoli Asteoroidi o grossi Meteoriti che rischiano di impattare in Atmosfera, e cagionare danni. Di ciò ci sono maggiori probabilità.

Al contrario, grosse esplosioni vulcaniche, in passato, hanno influenzato il clima. L'ultimo dovrebbe essere stato il Pinatubo.

Pubblicato da Stefano Ferrari

Inizio Pagina