Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Meteo di Maggio non finisce di stupire, altra NEVE copiosa verso le Alpi

immagine 1 articolo meteo maggio non finisce di stupire altra neve copiosa alpi

Siamo a ridosso dell'estate che comincerà ufficialmente il primo giugno, ma il meteo continua a mostrarsi fortemente anomalo, dalle caratteristiche a tratti invernali o autunnali, ma tutto fuorchè tardo primaverili. Le ennesime nevicate di questa primavera tormentata colpiranno l'Arco Alpino.

Non nevicherà a quote così estremamente basse come avvenuto nei giorni scorsi, quando peraltro la neve aveva sorprendentemente imbiancato parte dell'Appennino fino a livelli davvero eccezionali per il periodo. Tuttavia ci attendiamo accumuli importanti in alta quota.

Previsioni meteo WeekEnd con FORTE MALTEMPO e FREDDO

Queste nuove nevicate sono sono assolutamente preziose anche per la salute dei ghiacciai alpini, in vista del periodo di caldo estivo. Inoltre, la neve anomala di questa primavera va a compensare la penuria di precipitazioni nevose che si eravano avute in inverno.

La neve legata alla nuova perturbazione sta già interessando l'Arco Alpino, soprattutto i settori occidentali, ma nel corso del weekend i fenomeni nevosi si espanderanno a tutto l'Arco Alpino. Le temperature relativamente basse permeterranno alla neve di spingersi fino a quote di media-bassa montagna.

Meteo weekend, non solo le piogge "maledette". Continuerà a fare freddo

La quota neve oscillerà attorno ai 1500/1800 metri, che sono comunque piuttosto basse per la seconda parte di maggio. Nel dettaglio, sabato nevicherà soprattutto sulle Alpi Occidentali, a seguire dal pomeriggio/sera su quelle orientali con temporanea attenuazione dei fenomeni sui settori ad ovest.

immagine 2 articolo meteo maggio non finisce di stupire altra neve copiosa alpi

Domenica sarà un'altra giornata di spiccata instabilità sull'Arco Alpino, ma con fenomeni nevosi a carattere più intermittente rispetto al giorno precedente. Il limite delle nevicate si alzerà un po' e difficilmente scenderà sotto i 1800 sulle Alpi Occidentali e sotto i 2000 metri su quelle orientali.

Nel complesso quindi, gli accumuli di neve fresca maggiori si registreranno sabato e potranno essere anche di 15/30 centimetri in 24 ore al di sopra dei 2000 metri. A quote inferiori avremo accumuli più modesti, fino ad arrivare a depositi modesti, se non del tutto assenti, attorno ai 1500 metri.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina