Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

Maggio in crisi d'identità meteo, altro che mese primaverile!

immagine 1 articolo maggio in crisi meteo altro che mese primaverile

Vogliamo parlare di come si sta comportando maggio? Vogliamo parlare del maggio 2017? E' come se la stagione abbia subito un capovolgimento meteo: bello a marzo, brutto a maggio.

Stiamo procedendo alla velocità della luce verso l'Estate, che la si voglia considerare meteorologicamente o astronomicamente poco cambia. Giugno è un mese d'Estate, a pieno titolo, ma qui d'Estate neppure l'ombra al momento. Non c'è nulla di male, questo è vero, la primavera è capricciosa e fa un po' ciò che gli pare, ma su qualche prematura ondata di caldo c'avremmo scommesso.

A fine maggio potrebbe arrivare la prima sfuriata africana, questo lo dicono i modelli fisico matematici non noi, ma stiamo parlando di quanto successo sino a oggi. Non si sente altro che di freddo, di piogge, di grandinate, di nevicate. Provate a farvi un giro in rete, cercando notizie del tempo che fa negli altri Stati. Non troverete nulla d'estivo, se non ultimamente in Spagna e Portogallo.

Ma anche qui, dove di solito il caldo è di casa prematuramente, durerà qualche giorno. Perché da giovedì la situazione cambierà pesantemente a partire dall'Europa occidentale e si troveremo qui, sul nostro portale, a parlare di maltempo. Ci troveremo qui, a parlare di perturbazioni atlantiche, saremo qui con voi a discutere delle piogge che cadranno abbondanti e dell'ennesimo weekend poco estivo. Anzi, per niente estivo.

C'è poco da dire, se volete andare al mare dovete attendere. Fino a che non ci rendiamo conto che l'Estate non ha nessuna voglia di bruciare le tappe non faremo altro che crearci false illusioni. Poi ahi voglia da qui a settembre parlare di caldo. State pur certi che non mancherà e anzi, come sostengono alcuni potrebbe essere veramente forte.

Estate epica? Estate rovente? Estate da incubo? Chi più ne ha più ne metta, le definizioni lasciamo che siano gli altri a trovarle. Se poi non dovessero andarci bene le criticheremo, se dovessero andarci bene le sosterremo. E' prematuro parlarne, per addeso dobbiamo essere consapevoli del fatto che stiamo vivendo una seconda parte di primavera davvero instabile, fredda e piovoso. Anche nevosa, se vogliamo dirla tutta tutta.

Pubblicato da Alessandro Arena

Inizio Pagina