Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Meteo di primavera improvvisamente più freddo ad aprile, ecco le cause

immagine 1 articolo 57658

Va avanti la stagione ed entriamo nel cuore d'aprile, ma il meteo sembra fare più di un passo indietro. La primavera sembra andare al contrario: aprile sta facendo le veci di marzo, mentre quest'ultimo aveva assunto le vesti di aprile, se non di maggio.

Ora, a conferma di quanto sosteniamo, la caratteristica meteo saliente in Europa risulta essere il rinforzo di un anticiclone alle alte latitudini, che sposterà i suoi massimi sulla Penisola Scandinava. Sul bordo orientale di quest'anticiclone una massa d'aria molto fredda si sta mettendo in moto dal Baltico alla Mitteleuropa.

Meteo e Clima Artico: Passaggio a Nord Ovest sbarrato da 4 metri di ghiaccio

Temperature sotto le medie e un ritorno a condizioni tardo invernali si registreranno sull'Europa Centrale, poi anche verso le Isole Britanniche e Francia. L'Italia sarà solo lambita da questa corrente più fredda, ma già da inizio mese stanno prevalendo le fasi fresche, non solo perturbate.

immagine 2 articolo 57658

Meteo "pazzo" d'Aprile, torna l'INVERNO su mezza Europa. ARTICO verso sud

La svolta che ha preso corpo ad inizio aprile può essere spiegata attraverso l'improvviso ribaltone dei più importanti indici climatici. Si tratta di NAO ed AO, che sono precipitati in territorio negativo. Normalmente, quando gli indici sono negativi, vengono favorite le fasi fredde e perturbate, almeno in inverno.

Il grafico dell'indice AO, denominato Oscillazione Artica, coincide con le vicende meteo opposte tra il contesto attuale e quello d'inizio primavera. Notiamo come il lungo periodo d'indice positivo sia coinciso con un periodo perlopiù mite e anticiclonico, mentre il cambio si è registrato dai primi d'aprile.

Gennaio, unico mese davvero invernale sull'Italia, è stato non a caso caratterizzato da un indice AO in prevalenza negativo. Questo scenario in genere favorisce le alte pressioni alle alte latitudini e le basse pressioni in sede mediterranea, che richiamano aria fredda da nord.

L'attuale raffreddamento del clima in Europa, e in parte sull'Italia, si deve proprio alla virata in negativo di questi indici così importanti per il nostro andamento climatico. Oltre che l'Europa, anche il Nord America sta sperimentando un raffreddamento. E' probabile che questa situazione si trascini fino a Pasqua.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina